Nomina Cda Toscana Aeroporti. Michele Conti: “Dite a Filippeschi di fermarsi”

PISA – Michele Conti, il candidato sindaco del centrodestra, attacca il Pd e Filippeschi dopo la nomina di Ylenia Zambito nel Cda di Toscana Aeroporti apparsa oggi sui quotidiani.

“La nomina di Ylenia Zambito nel Cda di Toscana Aeroporti è l’ennesimo atto con cui il Pd prosegue nella riproposizione del solito metodo del potere che vuole auto-conservarsi. Filippeschi si rassegni, il suo mandato è scaduto e non può più essere rieletto, la smetta di fare l’accaparratore parcheggiando i suoi assessori e i suoi fedelissimi nelle aziende partecipate. La sua protervia gli fa ignorare le regole basilari della civiltà politica che imporrebbero, piuttosto, che un sindaco uscente e mai più rientrante non occupi, con decisioni che andranno a incidere sulla amministrazione della città, ruoli e posizioni di fiducia del futuro sindaco”.

Conti chiede a Filippeschi di smettere di calpestare le regole della civiltà politica e lancia un appello agli altri candidati a sindaco: “Rivolgo perciò un appello a tutti i candidati a sindaco affinché anche loro dicano a Filippeschi di fermarsi, di mettere giù le mani dal controllo della città, che non è una sua proprietà personale, ma è res publica, cosa pubblica. Filippeschi abbia rispetto per il sindaco che vincerà le elezioni e lo lasci libero di decidere a chi riservare ruoli di fiducia come lui stesso è stato libero finora di fare.Revochi le nomine già fatte e di procedere per le successive usando buon senso e rispetto”.

Il candidato sindaco del Centrodestra entra poi nel merito della questione e così commenta: “La nomina di Ylenia Zambito è imbarazzante e inopportuna, non per le qualità della persona che stimo come valida ricercatrice, ma per il modo in cui è avvenuta. Sostituisce Angela Nobile, che era entrata nel cda di Toscana Aeroporti come figura di garanzia in rappresentanza del Comune di Pisa di cui è stata per anni ottimo Segretario Comunale. Una figura super partes e persona di alto profilo e spessore, che ho conosciuto e apprezzato nei miei dieci anni da consigliere comunale. Come mai Filippeschi non ha confermato lei e ha invece pescato fra i suoi assessori uscenti, guarda caso proprio la Zambito che per molte settimane ha sostenuto come candidata sindaco del Pd? Adesso scopriamo che Filippeschi in scadenza di mandato, senza alcun rispetto per le prerogative dell’amministrazione che uscirà dal voto del 10 giugno e che non sarà certamente più appannaggio del Pd, fa unatto irrispettoso della democrazia e del buon senso. La stessa cosa si appresta a fare per le nomine nelle altre aziende partecipate dal Comune, dove vuole collocare i suoi fedelissimi sempre e solo con la logica di controllare e mantenere la cappa opprimente del Pd su Pisa e sul suo futuroBuon senso e responsabilità avrebbero voluto difatti che il sindaco uscente, dovendo procedere entro i termini alle nomine, nominasse temporaneamente una figura di garanzia come quella del segretario generale Marzia Venturi, e lasciasse la decisione definitiva ai futuri amministratori di Pisa”.

By