Non vuol pagare il conto al ristorante: bloccato dagli agenti della Polizia Penitenziaria

PISA – Nella serata di giovedì 3 novembre, due agenti appartenenti al Reparto di Polizia Penitenziaria della Casa Circondariale di Pisa, fuori servizio, durante una normale cena tra amici e colleghi in un noto locale pisano, sono stati chiamati dal titolare dello stesso locale poiché un cliente si rifiutava di pagare il conto dopo aver regolarmente consumato la cena.

Gli Agenti, peraltro assegnati da meno di un anno presso il “Don Bosco”, qualificandosi con il soggetto, peraltro già noto alle forze dell’ordine, hanno provveduto ad identificarlo ed a trattenerlo nell’attesa dell’arrivo di una volante della Polizia di Stato. Il titolare del locale avrebbe sporto formale querela nella giornata odierna.

E nella mattinata di venerdì arriva il plauso di Alessio Vetri, segretario Provinciale dell’OSAPP, Sindacato di Polizia: “Nonostante le patetiche condizioni in cui sono costretti a lavorare all’interno del “Don Bosco” – dice Vetri – gli Agenti di Polizia Giudiziaria riescono egregiamente ad espletare le proprie funzioni anche liberi dal servizio, che per legge, sono obbligati ad assolvere”.

By