Notificata l’applicazione di misure cautelari per due dipendenti del Comune di Pisa

PISA – Nel pomeriggio di martedì 4 febbraio è stata notificata al Comune di Pisa l’ordinanza di applicazione di misure cautelari disposte dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Pisa, dott. D’Auria, sulla base della quale due dipendenti comunali sono stati sospesi dal pubblico ufficio rispettivamente ricoperto, con interdizione da tutte le attività ad esso inerenti.

Gli stessi interessati hanno dato comunicazione di essere sospesi dai pubblici uffici, e che pertanto, con decorrenza immediata, non si presentavano al lavoro, prima ancora che l’ordinanza venisse notificata al Comune.

Nei termini descritti non ci sono provvedimenti da assumere da parte dell’Amministrazione comunale, essendo già state disposte dal GIP le misure cautelari del caso.

Il Comune si riserva, ad ogni modo, di avviare a carico dei due dipendenti, e per quanto di sua competenza e spettanza, un procedimento disciplinare, sulla scorta delle motivazioni addotte dall’ordinanza stessa, previo accertamento dei presupposti per il suo avvio. Si tratta dell’applicazione di misure cautelari e di un procedimento penale attualmente in corso e non definito. Il rispetto delle persone indagate non consente, allo stato, nessuna conclusione, ma l’Amministrazione ha il diritto ed il dovere di accertare, anche per suo conto, comportamenti eventualmente passibili, anche a prescindere dal procedimenti penale, di sanzioni disciplinari.

Sarà massima l’attenzione al comportamento degli uffici, ed anzi l’ordinanza notificata sarà l’occasione per incrementare verifiche e controlli, nello spirito di garantire la massima trasparenza dell’operato degli uffici stessi ed il pieno rispetto della legalità.

By