Notte di Capodanno in salsa Guascone a Casciana Terme e Bientina

PISA – Come vuole la tradizione, Guascone Teatro festeggerà la notte dell´ultimo dell´anno 2018 in grande allegria con il suo pubblico. Tra musica, gag, teatro comico e piacevoli sorprese, anche questa volta le tentazioni sono veramente tante. Per far si che il far teatro sia sempre di più un’abitudine al centro delle nostre vite. Lunedì 31 dicembre 2018 dalle 22 in poi sono in programma due spettacoli tra il Teatro Verdi Giuseppe di Casciana Terme, inVia Regina Margherita 11 e il Teatro delle Sfide di Bientina, in Via XX settembre a Pisa.

Al Verdi di Casciana Terme Guascone Teatro mette in scena ‘Sorellamen’ – La vera storia di tre sorelle finte’. Testo e Regia di Andrea Kaemmerle Con Valentina Grigò, Irene Rametta, Adelaide Vitolo ed Emiliano Benassai. Adattamento musicale e pianoforte Emiliano Benassai. Si tratta della più recente delle produzioni della compagnia, perfetta per questa occasione scanzonata ed allegra.

Uno spettacolo che saccheggia a piene mani il mondo del Trio Lescano e dei primi anni della radio. Il pubblico si troverà ad essere divertito testimone di una vicenda tra cronaca e storia, una narrazione obliqua dove il mondo della provincia si impasta con gli avvenimenti planetari che cambieranno tutto per sempre. Sul palcoscenico, tre attrici canterine con dinamite in pancia, miele nel cuore e il pepe nelle scarpe. Quattro artisti di eccezione faranno fare un salto di un centinaio di anni indietro per raccontare il futuro ai nostri bisnonni. Insomma una cosa tanto stranamente semplice da essere imperdibile. Galleggiare sulle tempeste della seconda guerra mondiale cantando come tre donne olandesi col passaporto ungherese che presto saranno tre dive italiane. Diventare mito ed immaginario collettivo senza essere mai se stesse.

Ingresso: 25,00 euro adulti – 15,00 euro bambini fino a 12 anni. Cena a buffet nel foyer del teatro a cura del Catering Zanobini a 25,00 euro.

 Al Teatro delle Sfide di Bientina è in programma ‘Amerikaos (perché andammo via)’, di e con Andrea Kaemmerle e con Roberto Cecchetti (violino) Marco Vanni (sax) Luca Guidi (chitarra e ukulele). Una produzione Guascone Teatro. Ogni festa di fine anno è una partenza ed un punto di arrivo. Una notte fatta di grande musica ed emozioni, un viaggio irripetibile ed appassionante. Dunque cosa può esserci di più adatto della vera storia di quattro calcinati esseri umani che tentano in un tempo lontano di conquistare l’America. Tutta la comicità di Kaemmerle e la sua vena filosofica con la spinta del blues anni 20 saranno ingredienti incendiari per andare alla scoperta dei più nascosti pertugi dell’animo umano. America America America era il grido di chi sognava un futuro migliore. Notte per illudersi, sognare, imparare, eccitarsi e sentirsi vivi. San Silvestro con Guascone porta al pubblico cose buone. I musicisti della serata? Tre professionisti affermati in tutta Europa che con Guascone lavorano da quasi 30 anni.

Ingresso: 25,00 euro adulti – 15,00 euro bambini fino a 12 anni. Cene speciali in abbinamento nei ristoranti del paese.

In tutti i casi allo scoccare della mezzanotte verranno serviti dolci artigianali ed spumanti italiani. Per informazioni: 328 0625881 – 320 3667354 – info@guasconeteatro.itwww.guasconeteatro.it.

 

Il tutto è all’interno della quinta stagione (edizione 2018/2019) del “Teatro Liquido” di Guascone Teatro, ovvero “Utopia del Buongusto” (il festival estivo) in tempi freddi. Occasione allegra per star bene, essere attraversati da bei pensieri e migliorarsi la vita. Direzione artistica di Andrea Kaemmerle. Progetto sostenuto e promosso dal Comune di Bientina e Casciana Terme Lari.

“Teatro Liquido” è la stagione che coinvolge le città d’acqua di Bientina e Casciana Terme Lari. Oltre 50 date tra teatro, musica, cinema, opera lirica, teatro ragazzi e altro, che da dicembre 2018 a maggio 2019 troveranno casa al Teatro delle Sfide di Bientina e al Teatro Verdi Giuseppe, fu Carlo oste di Casciana Terme (Pisa). Organizzazione Adelaide Vitolo, ufficio stampa Fabrizio Calabrese, comunicazione Fabrizio Liberati, responsabile tecnico e grafica Marco Fiorentini, fonica Ernesto Fontanella

By