Novara-Pisa 2-2. Pisa sprecone, il Novara ne approfitta. Nerazzurri incapaci di chiudere la partita

PISA – Finisce in parità (2-2) al Silvio Piola di Novara la sfida tra Novara e Pisa. Nerazzurri in vantaggio e raggiunto per ben due volte da Daniele Cacia (doppietta). Era stato Marconi a portare in vantaggio i nerazzurri raggiunti con un gol in contropiede di Cacia. Poi il nuovo vantaggio con Masucci, Nella ripresa Masucci e Moscardelli cestinavano in più di una circostanza il 3-1 e nel finale ancora Cacia su un ingenuità di Lisi faceva 2-2. 

 

di Antonio Tognoli

PRE GARA. Mister Luca D’Angelo sceglie De Vitis al centro della difesa preferendolo a Masi e Brignani in panchina ed in non perfette condizioni fisiche . Al fianco di De Vitis in difesa ci sono Meroni e Buschiazzo. Zammarini e Lisi sono gli esterni, con Marin, Gucher e Di Quinzio che completan0 la zona nevralgica del campo. In attacco il duo formato da Marconi e Masucci. Il Novara di William Viali (orfano di Chiosa e Cinaglia) risponde con Benedettini in porta. Mallamo, Bove, Bianchi e Visconti formano il quartetto di difesa, Sciaudone, Ronaldo e Nardi sono i tre di centrocampo con Schiavi a ridosso delle due punte Cacia e Manconi, autore del gol decisivo nella sfida di Coppa Italia TIM vinta 3-2 dai piemontesi il 5 dicembre scorso.

IL PRIMO TEMPO. Oltre 150 i tifosi nerazzurri che hanno raggiunto Novara. Pisa in campo con la maglia gialla da trasferta, il Novara risponde con la classifica casacca azzurra. La prima conclusone in porta al 5′ e’ di Cacia, ma il suo destro termina alto sopra la trasversale di Benedettini. Il Pisa risponde subito e trova la via della rete alla prima occasione. Cross di Di Quinzio deviato palla a Marconi che in qualche modo la controlla e con il destro e a gira in porta battendo Benedettini: 1-0 e gara subito in discesa per il Pisa. Il Novara accusa il colpo, i nerazzurri sfiorando il raddoppio al 13′ con Marin anticipato al momento della battuta a botta sicura a due passi dalla porta. Sul capovolgimento di fronte il Novara si fa pericoloso con Cacia che va via a Buschiazzo e costringe Gori (16′) al grande intervento in angolo. Al 18′ Rolando finisce sulla lista dei cattivi. Al 19′ la formazione piemontese trova il gol del pareggio su un contropiede di Manconi che trova libero in mezzo Cacia che a tu per tu con Gori lo batte con un esterno destro mandando in visibilio il Silvio Piola, per la verità poco popolato: 1-1. Al 22′ ancora Pisa pericoloso su azione d’angolo calciato da Di Quinzio per la testa di Marconi che chiama Benedettini alla grande respinta che salva il risultato per i piemontesi. La gara si mantiene molto equilibrata con continui capovolgimenti di fronte da una parte e dall’altra. Il Pisa pero e’ in palla. Ci prova Marconi (molto ispirato) dalla grande distanza con palla che termina alta. Ma i nerazzurri trovano la via del gol al 35′. Ancora un cross al bacio da destra di Di Quinzio, Masucci di testa in tuffo Bette Benedettini: 2-1. I nerazzurri tornano in vantaggio con la rete del suo numero 26. Lo stesso Masucci pochi istanti dopo in scivolata al centro dell’area, chiama al grande intervento Benedettini che devia in angolo. Grande occasione per il Pisa per chiudere il match. I nerazzurri a fine primo tempo giocano meglio del Novara. Dai 20 metri ci prova Lisi al 43′ con un destro che pero’ termina sul fondo. Dopo un minuto dei recupero la prima frazione termina sul 2-1 per il Pisa.

IL SECONDO TEMPO. Nessun cambio ad inizio ripresa nei due schieramenti. La ripresa inizia cosi come era finito il primo tempo. Due squadre che si giocano la partita con continui capovolgimenti di fronte. Ronaldo chiama alla parata Gori con un tiro dalla grande distanza, poi Masucci su azione d’angolo si mangia ancora una volta la rete del 3-1. Al Silvio Piola la visibilità va sempre più calando complice la nebbia. Al 56′ nel Novara entra il grande ex Umberto Eusepi al posto di Ronaldo. I nerazzurri rimangono in dieci per qualche minuto per un infortunio a Marconi che poco dopo (61′) viene rilevato da capitan Davide Moscardelli. Ma e’ Re Umberto Eusepi ad andare vicino al gol. Al 67′ si crea lo spazio e va alla conclusione con il destro chiamando Gori ancora una volta ad una bella parata a terra. Il Pisa risponde con un gran contropiede al 70′ con Lisi che con un gran diagonale sfiora il palo alla sinistra di Benedettini. Peccato, era una grande occasione per chiudere il match. Intanto il Novara inserisce Fonseca per l’infortunato Mallamo, mentre mister D’Angelo richiama in panca Masucci inserendo Cuppone. Al minuto 83 ancora una grande palla gol per capitan Moscardelli, che si libera e costringe Benedettini alla deviazione in angolo. Ma e’ ancora Moscagol a sfiorare il tris su calcio di punizione a minuto 85, con palla che termina di un soffio alta sopra la traversa. Ennesima palla sprecata e come spesso succede nel calcio il Novara al minuto 86 trova il pareggio anticipando tutti a centro area: 2-2 beffa. Galvanizzato dal pareggio ormai insperato il Novara ci crede e si getta in avanti. Sono quattro i minuti di recupero segnalati dall’arbitro. Il Pisa guadagna un corner dal quale ne vien fuori una bella palla per Gucher nella nebbia, ma la sua conclusione termina fuori. Risponde il Novara con Eusepi prima e Fonseca poi che da due passi si divora il gol del vantaggio per il Novara. Finisce 2-2 una gara con tante emozioni con due difese da rivedere e due attacchi spreconi.

 

NOVARA – PISA 2-2

NOVARA (4-3-1-2): Benedettini; Mallamo (77′ Fonseca), Bove, Bianchi, Visconti; Sciaudone, Ronaldo (56′ Eusepi), Nardi; Schiavi (74′ Cattaneo); Cacia, Manconi. A disp. Drago, Ferrara, Migliavacca, Cordea, Kyeremateng, Amoabeng. All. William Viali

PISA (3-5-2): Gori; Meroni, De Vitis, Buschiazzo; Zammarini, Marin, Gucher, Di Quinzio, Lisi; Marconi (61′ Moscardelli), Masucci (79′ Cuppone). A disp. D’Egidio, Cardelli, Birindelli, Brignani, Masi, Cernigoi, Maffei. All. Luca D’Angelo

ARBITRO: Alberto Santoro della sezione di Messina (Ass. Salvatori di Rimini e  Pompei Poentini di Pesaro)

RETI: 6′ Marconi, 19′ e 86′ Cacia, 35′ Masucci

NOTE: giornata fredda, terreno in buone condizioni. Ammoniti Ronaldo, Buschiazzo, Masucci, Manconi, Meroni. Angoli 4-8. Rec pt 1′, st 4′

By