Nuova Commissione Pari Opportunità Unione Valdera. Presentata oggi 24 Novembre

Unione Valdera – Nella vigilia della Giornata Internazionale della Violenza Contro le Donne, il 25 Novembre, in via Brigate Partigiane è comparsa la nuova Commissione Pari Opportunità dell’Unione Valdera  che, da subito, individua nella valorizzazione delle differenze di genere, nel contrasto ad ogni discriminazione e nella promozione di tutte le attività legate al tema delle pari opportunità, la sua azione e la sua ragion d’essere.

La Presidente dell’Unione Valdera, Lucia Ciampi ha sostenuto: “A partire da oggi si insedia la nuova Commissione Pari Opportunità dell’Unione Valdera che sarà  più snella rispetto alla precedente e rimarrà in carica due anni, in modo da garantire un adeguato ricambio. Dei 15 membri che fanno parte della commissione (quella decaduta era composta da 20 elementi)  8 fanno parte delle rappresentanze politiche espresse nell’Unione, mentre 7 provengono dalla società civile e sono state selezionate mediante la procedura dell’avviso pubblico in modo da garantire la più ampia pluralità e rappresentanza a questo organo che ha espresso in maniera unanime, già dopo il primo incontro, la sua Presidente, ovvero la Prof.ssa Ceciclia Robustelli”.

E sarà proprio la nuova Presidente della Commissione Pari Opportunità a rappresentare l’Unione Valdera a Montecitorio nell’incontro promosso dalla Presidente della Camera, Laura Boldrini, in occasione della Giornata Internazionale della Violenza contro le Donne dal titolo “In quanto donna”.

E, non a caso, tra gli obbiettivi che perseguirà la nuova commissione ci saranno proprio quelli di dare un respiro nazionale e internazionale alle iniziative promosse sul tema della parità di genere in coerenza con quelle attivate dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

La Presidente, Cecilia Robustelli, ha illustrato chiaramente le finalità della Commissione: “i nostri sforzi saranno concentrati sulla rimozione degli ostacoli che costituiscono discriminazione diretta o indiretta nei confronti delle donne, cercheremo anche di valorizzare le differenze di genere e favorire le condizioni di riequilibrio della rappresentanza tra uomo e donna in tutti i luoghi decisionali del nostro territorio. Tenendo fede alla nostra volontà di contrastare ogni tipo di discriminazione fondata su ragioni di sesso, razza, religione, condizione di salute, vogliamo inoltre

promuovere tutte quelle azioni che riteniamo positive per il raggiungimento dei nostri obbiettivi”.

Come ha chiarito la Presidente Robustelli, per arrivare a raggiungere queste finalità, la Commissione dovrà scegliere collegialmente le sue linee strategiche di intervento, ma nel frattempo ha già messo in campo alcune attività per comunicare l’inizio di questa esperienza come la presentazione ufficiale alla stampa della Commissione, l’apertura di una pagina Facebook “Unione Valdera Commissione Pari Opportunità” in cui promuovere azioni ed iniziative, la presenza a rotazione dei vari membri della commissione alle iniziative che si terranno nel territorio della Valdera.

Nei prossimi giorni a Bientina, Perignano, Palaia, Capannoli, ma anche a Buti, Calcinaia e Pontedera si svolgeranno iniziative in occasione della Giornata Internazionale della Violenza Contro le Donne che proseguiranno con nuovi spunti di interesse anche nel mese di Dicembre.

Insomma un nuovo organo rappresentativo che svolgerà un’azione seria e concreta per affermare la parità di genere e denunciare ogni sopruso ed ogni abuso. Ecco oltre alla Presidente della Commissione, Cecilia Robustelli, gli altri rappresentanti della commissione:
Rappresentanti politiche – Beatrice Ferrucci (Comune di Calcinaia), Federica Barabotti (Comune di Pontedera), Chiara Ciccarè           (Comune CascianaTerme-Lari), Elisa Montagnani (Comune di Palaia), Simona Giuntini (Comune di Capannoli), Elena Tangredi (Comune di Bientina), Milena Orlandi (Comune di Buti).

Rappresentanti della società civile: Cinzia Chiarini, Claudia Cecchi, Rita Funari, Licia Mariotti, Gianluca Lisci, Marianna Marrone ed Ombretta Pieracci

 

By