Officine Garibaldi, presentati due importanti progetti musicali

PISA – Presentati mercoledì 28 febbraio presso le “Officine Garibaldi” altri due importanti progetti legati al mondo della musica che vanno ad estendere la già vasta offerta di proposte rivolte a persone di tutte le età.

di Giovanni Manenti 

Il primo si concretizzerà grazie alla collaborazione con il Maestro Diego Terreni ed avrà per oggetto la costituzione di una vera e propria Orchestra delle Officine indirizzata verso giovani musicisti, a partire dai 12 anni, cui verranno affiancati archi, flati, ottoni e legni nell’ottica di formare un gruppo che si esibirà in concerti organizzati dalle Officine Garibaldi per la cittadinanza.

Il secondo progetto riflette un corso accademico in pianoforte, rivolto a bambini a partire da 5 anni sino agli adulti, attraverso lezioni singole di avviamento e solfeggio, per prendere confidenza con lo strumento e perfezionare un livello base.

“I due percorsi – dice Diego Terreni –
prevedono la costituzione di una orchestra di base formata da giovani con l’obiettivo di attività concertistica per le Officine Garibaldi che ospiteranno eventi ad hoc, con l’aiuto di Direttori d’orchestra. Sia la formazione che le prove ed i concerti avverranno tutti presso la struttura delle Officine Garibaldi, luogo che si sta sempre più rilevando un punto di incontro per la cittadinanza intera. Il secondo percorso riguarda un avviamento allo studio del Pianoforte aperto ai bambini da 5 anni e sino agli adulti, al quale dal prossimo autunno speriamo di poter abbinare corsi di perfezionamento per chi già ha una propria competenza di base nel suonare tale strumento. Per quanto riguarda la progettazione orchestrale che verrà presentata alla cittadinanza venerdì 2 marzo alle 18 presso le Officine Garibaldi aperta a tutti, si tratta di una opportunità da non sottovalutare per giovani potenziali orchestrali i quali potranno presentarsi per manifestare la loro disponibilità a tale progetto, cui seguiranno degli incontri con il Maestro Diego Terreni, con l’obiettivo di riuscire a formare un gruppo orchestrale tale da poter essere in grado di esibirsi entro la prossima estate. L’idea è nata dall’aver verificato di come qualsiasi evento musicale sinora calendarizzati abbia avuto un eccellente riscontro, così che ci siamo chiesti perché non creare una struttura nostra da poter utilizzare, con la speranza di poter anche addivenire alla costituzione di due Orchestre, una più giovane ed una seconda con maggiore esperienza”.

By