Olivia Picchi (Pd): “La Lega e il Sindaco Conti chiedano scusa a Dario Danti”

PISA – “La dichiarazione dell’onorevole Ziello va al di là del battibecco sui social. Sminuire certi atteggiamenti significa in qualche modo avallarli o peggio farli passare come “normali“- afferma Olivia Picchi (Pd)Quello che ha detto Ziello non è normale, non attiene a nessun dibattito civile meno che mai quando a farlo è un uomo di potere, perché quando a fare certi discorsi è un parlamentare che minaccia un cittadino che “dissente”, allora la questione riguarda la libertà e la democrazia.

Potete continuare a commentare (come leggo nei commenti al post dell’articolo) “e allora il Pd”, il punto vero è che se ci fosse un popolo “normale” ci dovrebbe essere un’indignazione popolare da ogni parte politica e da ogni cittadino che si meriti questo nome. No non c’è niente di normale in tutto questo. La mia vicinanza a Dario Danti, così come l’ho espressa all’assessore Dringoli quando è stato vittima della stessa violenza verbale da parte dello stesso soggetto. La Lega e il Sindaco per primo dovrebbero prendere le distanze se volessero essere un minimo credibili“.

Andiamo a vedere che cosa aveva dichiarato su Facebook l’On Edoardo Ziello: “L’ex assessore alla cultura, della Sinistra pisana, ha provato a forzare la nostra ordinanza anti degrado, sedendosi sul colonnato della magnifica chiesa di Santo Stefano, in piazza dei Cavalieri e non sugli scalini o sul pavimento, poiché bagnati dalle idropulitrici, Inutile scrivere che in neanche dieci minuti i vigili urbani hanno provveduto ad elevare la multa di cento euro al trasgressore che, visto il suo passato, avrebbe dovuto dare l’esempio, rispettando i provvedimenti del Comune, anziché provare a fare il portabandiera dei bivacchi e del disordine urbano. Persone come l’ex assessore che al posto di contribuire a tutelare dei luoghi simbolici, come piazza dei Cavalieri, si mettono a violare i provvedimenti delle Autorità, contribuendo ad alimentare il caos, sono dei nemici della nostra città e li combatteremo duramente per il bene di Pisa. Abbiamo dichiarato ufficialmente guerra a chi vorrebbe ridurre Pisa ad una discarica“.

Loading Facebook Comments ...
By