Operaio pisano arrestato per stalking dopo una lite con la ex moglie

PISA – Un operaio pisano di 43 anni è stato arrestato la scorsa notte per stalking dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile dopo l’ennesima lite con l’ex moglie.

E’ stata la donna a dare l’allarme dopo le reiterate minacce e ingiurie pronunciate dall’uomo sotto l’abitazione familiare alle porte di Pisa. Era un anno che l’ex moglie dell’operaio denunciava di subire angherie e violenze verbali: lui non aveva mai voluto accettare la separazione. Con il passare dei mesi la situazione è andata peggiorando anche perché l’operaio sempre più spesso si abbandonava all’alcol, diventando nervoso e irascibile e prima di andare a vivere fuori dell’abitazione che aveva in comune con la moglie, anche alla presenza dei due figli minori aveva assunto comportamenti violenti e minacciosi durante i continui litigi con la donna.

Lo scorso 27 aprile i carabinieri erano intervenuti su richiesta della donna sempre più intimorita: quando la pattuglia giunse sul posto l’uomo aveva accusato un malore e un militare per timore che fosse in corso un arresto cardiaco, prima dell’intervento del 118, aveva proceduto a rianimarlo con la respirazione bocca a bocca. Al termine dell’intervento il 43enne è stato ricoverato in ospedale, denunciato in stato di libertà e allontanato dalla casa familiare. Ma il provvedimento non lo ha dissuaso a ripetere certi comportamenti e così la scorsa notte è tornato sotto l’abitazione dell’ex moglie dove, in stato di forte agitazione psico-fisica dovuta all’ubriachezza, ha nuovamente a minacciato e ingiuriato la donna fino all’arrivo dei carabinieri che lo hanno arrestato e trasferito in carcere.

20140508-124532.jpg

You may also like

By