Operazione Mato Grosso: raccolti oltre 2.000 euro grazie ad una cena al Circolo Vasca Azzurra. Le foto

VECCHIANO – Come ogni anno il Circolo Vasca Azzurra di Nodica ha ospitato oltre cento persone che hanno presenziato alla cena per raccogliere fondi a favore dell’Operazione Mato Grosso (O.M.G.).

di Antonio Tognoli

IL VIDEO DEL GRUPPO DEI RAGAZZI DELLA SECONDA MEDIA

LA VIDEOCHIAMATA IN DIRETTA DI DANIELE GRASSINI

Grande novità di quest’anno la partecipazione dei ragazzi della Seconda Media “G. Leopardi” del Comprensivo “Settesoldi” di Vecchiano che fanno parte del gruppo del catechismo della Chiesa SS Simone e Giuda di Nodica. 

 

I Ragazzi delle scuole Settesoldi servono la cena

 

Il gruppo dei ragazzi del Catechismo al tavolo

 

Alcuni partecipanti alla cena

 

Il Sindaco Massimiliano Angori al tavolo

 

I premi della lotteria messi in palio dai negozianti del paese

 

I ragazzi della Seconda Media G. Leopardi di Vecchiano

 

Il Sindaco di Vecchiano Massimiliano Angori parla durante la serata

Una serata all’insegna della solidarietà che ha permesso di raccogliere 2.020 euro verso le popolazioni  di Peru’, Bolivia, Ecuador e Brasile a cui era presente anche il parroco della Chiesa di Nodica Don Massimo. Un impegno già ben avviato da Daniele Grassini di Nodica e la moglie Nicoletta, che vivono ormai da oltre dieci anni S.Danielitos in Peru’ insieme a dodici bambini disabili che hanno bisogno di assistenza e cure. Con loro ultimamente si sono unite altre figure, come assistenti e fisioterapisti.

I bambini disabili in Perù con Daniele e Nicoletta

 

I disegni del gruppo catechismo di Nodica

Da Lima, capitale del Peru’  Daniele Grassini ha voluto ringraziare tutti in una videochiamata con il Sindaco di Vecchiano Massimiliano Angori: “Ringrazio tutti per essere intervenuti, grazie davvero di essere intervenuti numerosi alla cena, mi sembra quasi incredibile che delle persone si possono riunire anche se non ci conosciamo bene, per dare un sostegno a tutti. Un messaggio di speranza passa attraverso tutti voi e arriva fin qua, dall’altra parte del mondo. Grazie di cuore a tutti e a presto“.

Abbiamo sempre collaborato per la buona riuscita di questa manifestazione – afferma Andrea Epifani presidente del Circolo Vasca AzzurraDaniele inoltre e’ di Nodica e quindi abbiamo il dovere morale di contribuire a questa che e’ una bella iniziativa di solidarietà in un periodo in cui si parla sempre meno di volontariato, noi del Circolo Vasca Azzurra teniamo le nostre porte aperte anche a tutte quelle associazioni che vogliono collaborare con noi“.

L’ospitalità del Circolo Vasca Azzurra ci permette di donare l’intero ricavato della cena alle missioni dell’Operazione Mato Grossoafferma la responsabile Silvia Secomandi – avviata dal nostro Daniele Grassini che ormai vive da più di dieci anni in Peru’ . Ringrazio i ragazzi del catechismo che ci hanno aiutato nell’organizzazione di questa serata e i negozi del paese che hanno messo a disposizione i regali che abbiamo messo in palio per la lotteria alla fine della cena“.

Come Sindaco del Comune di Vecchiano sono orgoglioso di presenziare a queste serate di solidarietà per l’Operazione Mato Grossoha detto Massimiliano AngoriDaniele da molti anni opera di volontariato in Peru’ e l’ha trasmessa anche a noi che ogni anno diamo sempre un grande contributo di solidarietà. Ringrazio il Circolo Vasca Azzurra sempre pronto ad ospitare serate come queste. I Circoli sono diventati ormai luoghi in cui si svolgono queste serate di beneficenza“.

Tanta povertà e molte contraddizioni in Peru, paese ancora molto indietro per quanto riguarda infrastrutture, strade, acqua. Testimoni della visita a S.Danielitos Luca e la moglie Marika assieme alle tre figlie Agata, Dalia e Mariasole che dai primi di luglio alla fine del mese di agosto hanno sostenuto gli amici (oltre venti anni di conoscenza) nella casa dei ragazzi disabili. “E’ stata una bella esperienza, dove i nostri bambini si sono subito ambientati, un esperienza in un luogo di assoluta povertà dove le persone hanno un cellulare, ma manca completamente di acqua potabile e si vive in condizione di igiene non proprio idonee. Dalla prima volta che siamo andati ad oggi sono passati quindici anni ed e’ cambiato veramente poco“.

A fine serata sono state proiettate le foto della visita di Luca e Marika che hanno fatto un reportage sul loro viaggio “Operazione Mato Grosso”, mettendo in evidenza le precarietà di un popolo sofferente, ma anche la natura incontaminata e silenziosa che e’ difficile vedere dalle nostre parti. Per chiudere la serata a tutti i partecipanti e’ stata donata una goccia e una citazione di Madre Teresa “Quello che noi facciamo e’ solo una goccia nell’oceano ma se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno

 

 

By