Orentano, scavo eccezionale per i fossi di bonifica

PISA – Il Consorzio 1 Toscana Nord punta sulla sicurezza idraulica del territorio e nell’ottica di prevenzione dal rischio idraulico, reinveste gli avanzi del piano di manutenzione per interventi puntuali che migliorano da subito il funzionamento della rete dei canali.

Lavori aggiuntivi per quasi otto chilometri dei canali principali della bonifica di Orentano, nei comuni di Bientina e Castelfranco di Sotto, passati in rassegna dai tecnici del Consorzio 1 Toscana nord che hanno deciso di dedicare una serie di lavori per migliorare lo scolo generale della rete idraulica. In pratica si è trattata di una revisione dei canali principali del sistema di scolo delle acque di questa zona (Cavi estorbati, Traversa, Fossetto di Rovine, Fosso Traverso, Fossi al Grugno e altri minori), che ha portato a liberare i fondali dai depositi di detriti terrosi che si erano accumulati nel tempo, risagomando alvei e sponde dove c’era necessità.

Si tratta di interventi minuziosi, realizzati in serie, che complessivamente vanno a migliorare il sistema di deflusso dell’area, che viene drenata dall’impianto idrovoro dei Pollini di Orentano – spiega il Presidente del Consorzio, Ismaele Ridolfi – Un lavoro che punta alla prevenzione dal rischio idraulico, svolto con risorse risultate disponibili a fine anno nel capitolo di bilancio, grazie ai risparmi di gestione del programma generale delle manutenzioni.

By