Ospedale Cisanello, rivoluzione alla viabilità interna

PISA – Continua a ritmo sostenuto la marcia di avvicinamento verso l’apertura del cantiere che porterà alla costruzione del nuovo ospedale.

Ora è la volta della viabilità interna. Dal primo agosto aumenta il numero delle linee della navetta gratuita che unisce i parcheggi all’ospedale: da una si passa a tre. Passa a tre il numero delle navette utilizzate contemporaneamente. Si intensificano le corse.

Le strade interne dove finora si snodava il percorso dall’unica linea utilizzata saranno in grandissima parte occupate dai cantieri e il vecchio tragitto, di fatto, non esisterà più. L’Aoup ha però voluto sfruttare l’occasione non limitandosi a trovare un percorso alternativo, ma arricchendo notevolmente il servizio offerto.
Si è quindi riproposto lo schema già utilizzato con la realizzazione dell’ingresso pedonale unico. La necessità di chiudere i vari vecchi ingressi dell’edificio 30, a breve impraticabili perché ostruiti dal cantiere, è stata l’occasione per implementare un percorso sicuro, interno alla struttura e semplificato.

Nel caso della navetta sarà aumentato il numero delle fermate, ma soprattutto l’attuale unica linea sarà sostituita da tre diverse linee, che saranno contemporaneamente servite da tre navette.
Il percorso si snoderà in parte all’interno, in parte all’esterno del presidio, e utilizzerà un nuovo ingresso, il numero 4 (vicino al parcheggio C).
Due linee seguiranno lo stesso percorso, ma in opposta direzione: una in senso orario (la verde), l’altra antiorario (la blu). Ogni fermata avrà quindi due pensiline, ai due lati della strada: pazienti, visitatori e dipendenti potranno scegliere quale utilizzare in funzione della vicinanza alla loro meta.
Il percorso lambirà tutti i parcheggi, sia quelli esistenti (A1, A2, A3, A4, B3, C), sia quelli (B2 e B3) che saranno a breve costruiti.

La terza linea (la rossa) seguirà un percorso totalmente diverso: sarà una sorta di linea diretta, con solo 4 fermate in corrispondenza dei parcheggi A1, A2, A3, A4, B3 e avrà il capolinea all’ingresso pedonale unico (ex edificio 10).

By