Paganese-Pisa: è tutto pronto per la sfida del “Torre”. Diretta tv su 50 Canale alle 15

PISA – Al “Marcello Torre” di Pagani (domani ore 15, diretta tv su 50 Canale) il Pisa affronta la Paganese in un altra prova del nove su un campo difficile, che al momento è ancora inviolato.

I campani hanno conquistato sette degli otto punti che hanno in classifica sul proprio terreno. Pane dovrà rinunciare all’infortunato Suaghere a Lanzolla, Carroccio e Bianchi. Per il resto tutti a disposizione del tecnico. Anche Grassadonia dovrà fare a meno degli infortunati Agresta e Orlando fermi per problemi al ginocchio. Il Pisa torna a Pagani dopo oltre trent’anni dal successo che gli permise il 9 Giugno 1979 di andare in serie B con un gol firmato da Giorgio Barbana.

Luca Rizzo (Foto Massimo Ficini)

Le chiavi del match. Se quella con la Carrarese rappresentava per il Pisa la gara della continuità di risultati e delle conferme dopo la bella prestazione di Perugia, la trasferta di Pagani, che rievoca anche ricordi importanti e gloriosi dell’era Romeo, ci farà capire ancor di più che cosa vorrà fare da grande questo Pisa. La formazione di Alessandro Pane affronterà una squadra ostica e di buone individualità e con un dodicesimo uomo in campo, quello del “Marcello Torre”, uno degli stadi del girone B della Prima Divisione ancora inviolati. La Paganese per la gara con i nerazzurri dovrà fare a meno di Agresti e Orlando. Entrambi alle prese con traumi al ginocchio destro. Il modulo degli azzurro-stellati è il 4-4-2 con il portiere ex Foggia Marruocco tra i pali. La linea “a quattro” di difesa conta sull’esperienza di capitan Fusco (ex Salernitana ed in queste ore iscritto sul registro degli indagati nella vicenda del calcioscommesse) e Fernandez, che dovranno tenere a bada le sportellate di Leo Perez e le giocate di Giacomo Tulli. Pepe sarà verosimilmente il sostituto di Agresta a sinistra con Calvarese sul lato opposto. A centrocampo si giocherà una bella partita. Di fronte due giocatori di esperienza e sostanza come Remondini e Mingazzini. Bello il duello anche sulla destra che vedrà di fronte uno tra Buscè e Rizzo con l’ex Foggia Scarpa. Con l’infortunio di Orlando, Benedetti potrebbe approfittarne e sull’out sinistro la Paganese ( a meno di uno spostamento di Ciarcià da quella parte) potrebbe soffrire le scorribande del pendolino nerazzurro. La difesa nerazzurra dovrà fare attenzione alle puntate offensive di Girardi in lotta con una maglia con Fava e al giovane ex Empoli Caturano, senza mai distrarsi dalle puntate offensive di Tortori, giù decisivo nell’1-0 casalingo contro il Gubbio. Molte potrebbero essere le varianti tattiche di questa partita con Pane che potrebbe ancora una volta puntare al 3-4-1-1 con Perez unica punta e Rizzo alle sue spalle e Tulli inizialmente in panchina. Sostanza dunque più che qualità in un campo molto caldo come quello di Pagani. A questo punto potrebbe esserci l’impiego di uno tra Fondi e Barberis con Buscè che andrebbe a fare l’ala destra. Mingazzini con l’aiuto di uno dei due giovani nerazzurri e Favasuli andrebbero ad arginare meglio la diga difensiva campana con Rizzo tra le due linee ma con particolare attenzione ai “filtranti” offensivi per Leo Perez, chiamato ancora una volta a fare la parte del leone in attacco.

Le probabili formazioni

PAGANESE (4-4-2): Marruocco; Calvarese, Fusco, Fernandez, Pepe; Tortori, Romondini, Soligo, Scarpa; Girardi (Fava), Caturano. A disp. Robertiello, Franco, Neglia, Nunzella, Ciarcià,, Fava (Girardi).

AC PISA 1909 (4-4-1-1): Sepe; Sbraga, Colombini, Sabato, Benedetti; Buscè, Mingazzini, Fondi, Favasuli; Rizzo; Perez. A disp. Pugliesi, Rozzio, Lucarelli, Barberis, Tulli, Gatto, Scappini.. All. Alessandro Pane

ARBITRO: Martinelli di Roma 2 (Ass.Magano-Viello)

By