Palio di San Valentino, a Bientina una giornata lunga ed emozionante

BIENTINA – La vittoria del Palio di San Valentino è andata al Centro Storico dopo un pomeriggio che si è protratto fino a tarda sera.

di Elena Paletti

E’ iniziato tutto alle ore 18, si sfidavano le nove contrade suddivise in due batterie:

1° Batteria: Puntone, Centro Stoico, Viarella, Cilecchio, Villaggio
2° Batteria: Santa Colomba, Quattro Strade, Forra, Guerrazzi

La prima batteria si conclude abbastanza celermente anche se con un cavallo scosso e vede pronti per la finale il Centro Storico e il Puntone.
La seconda batteria non vede mai la fine, la partenza si preannuncia difficile, “Quattro Strade, gira il cavallo” ripete il Mossiere un’infinità di volte, fino a emettere due richiami (al terzo ci sarebbe stata l’espulsione) la folla grida, è stanca. Dopo molti tentativi, con i cavalli ai canapi finalmete si arriva alla partenza, si corre: due cavalli scossi, arrivano alla fine Centro Storico e Puntone.

Lo speaker, Stefano, invita alla calma, non sa se annunciare la validità della gara, si deve attendere la giuria che ne decreti la validità ed annunci i vincitori. L’atmosfera è carica di tensione e incertezza l’esito e’ annunciato a mezzo di un comunicato da parte di Angelo Vincenti, Presidente dell’associazione “Bientina e il suo Palio”: la gara è valida, i vincitori della seconda batteria sono Guerrazzi e Quattro Strade

Ci si prepara per la finale, il Sindaco Corrado Guidi è preoccupato per l’ora tarda “speriamo di farcela prima che sia buio”, dice. La finale vede protagonisti: Centro Storico, Puntone, Guerrazzi e Quattro Strade le operazioni di partenza sono abbastanza celeri, la vittoria va al Centro Storico. Il Parroco, Don Ettore spalanca le porte della Chiesa in attesa dei vincitori per la benedizione, si respira aria di gioia, il Sindaco consegna il Palio alla Contrada vincitrice di fronte al comune, che in corteo raggiunge la Chiesa. La chiesa è gremita di una folla festante: baci, abbracci e ringraziamenti. Il portavoce della contrada che regge il Palio di fronte all’entrata della Chiesa dice: “Non capisco più niente”. Questa sera non ha vinto solo una Contrada ma ha vinto la solidarietà, l’amicia, la gioia e la condivisione. Un palio davvero da ricordare.

By