Paolo Fontanelli: “E’ buona l’idea delle aree vaste”

PISA – Paolo Fontanelli deputato pisano del Pd ed ex Sindaco della nostra città parla sul suo blog personale del decreto legge varato ieri dal Governo sul riordino delle Province.

“L’idea – spiega Fontanelli – era quelle delle tre aree vaste della nostra regione seguendo l’indirizzo di una programmazione almeno ventennale, che contrastava con il proposito di usare i requisiti e la richiesta delle deroghe per tenere in piedi quante più Province possibili sostenuta dall’Upi. Peraltro senza alcuna razionale motivazione sulle funzioni in rapporto alle reali relazioni economiche e sociali dei territori”. Il deputato del Pd sottolinea anche che “arrivare adesso alla città metropolitana di Firenze, Prato e Pistoia e all’area vasta della costa con Pisa, Livorno, Lucca e Massa Carrara è un ottimo risultato” mentre si rammarica per il fatto che “resta divisa la Toscana del sud, perché Arezzo ha fatto valere il ricalcolo degli abitanti” ma ora rischia di restare “in una dimensione asfittica rispetto all’esigenza di fare i conti con nuove visioni dello sviluppo”.

Paolo Fontanelli, deputato pisano Pd a Roma

“Così come di corto respiro – conclude – sono le contrarietà alle aree vaste espresse da amministratori e qualche parlamentare della lucchesia e del pratese. Anche la discussione sui capoluoghi è meno importante del ragionamento sulla riorganizzazione istituzionale e territoriale delle funzioni. Mi dispiace che si parli della Toscana, sui grandi giornali nazionali e sulle tv, solo per le tradizionali rivalità campanilistiche. La civiltà e la cultura della nostra regione meritano altro, possono sostenere l’ambizione di essere un punto di riferimento per un processo riformatore guidato dalla Regione e dagli enti locali. La strutturazione delle aree vaste sono un’occasione per incominciare a parlarne”.

You may also like

By