Paolo Indiani: “Abbiamo vinto al 93′, ma potevamo farlo anche prima”

PISA – Soddisfatto, molto soddisfatto, ma con i piedi ben saldi a terra commenta con molta schiettezza la gara tra Pisa e Pontedera, mister Paolo Indiani, al termine dei 90′.

Il tecnico di Certaldo ha battuto per la prima volta il Pisa nella sua carriera all’Arena. Due sconfitte quando allenava la Lucchese e un pareggio e un altro ko quando sedeva sulla panchina della Sangiovanese. Il tecnico era poi stato scelto nella stagione 2009-10 dal Pisa che dopo dieci giornate lo esonero’ nonostante avesse ottenuto sei successi. Indiani fu sollevato dall’incarico dopo la sconfitta del Pisa a Carpì, dove Marco Carparelli fallì anche un calcio di rigore.

“Abbiamo fatto gol nell’ultima occasione utile, ma è anche vero che abbiamo rischiato di segnare il 2-0 o il 2-1 già nel primo tempo. Basta pensare al rigore sbagliato da Grassi, tanto per citare un episodio. Sono contento perchè la squadra ha confermato di esserci e ha dimostrato di avere ancora tanta fame, dopo aver vinto contro squadre come Salernitana e Benevento ha cercato la vittoria anche qui a Pisa. Non abbiamo programmi e tabelle di marcia, andiamo avanti giornata dopo giornata e guardiamo dove possiamo arrivare. Fin ora è andato tutto bene, ma il campionato è ancora lungo. Mister Indiani parla anche dell’infortunio a Vettori: “Si è rifatto male al ginocchio destro, una brutta ricaduta, temo che dovrà stare fermo per un pò”.

SOTTO IL MISTER DEL PONTEDERA PAOLO INDIANI

20131006-222327.jpg

By