Pappafico: estate da record, ma si pensa già all’autunno

MARINA DI PISA – È un’estate costellata di successi quella de “Il Pappafico” di Marina di Pisa: stabilimento balneare, ristorante e disco club che lavora ininterrottamente offrendo ogni giorno innumerevoli proposte per cittadini e turisti.

​“Il Pappafico crea mode e tendenze da oltre 20 anni” afferma la titolare Antonella Valenzuela. “La mia struttura è diventata punto di riferimento per chi cerca una location esclusiva con pubblico selezionato, alti livelli di relax e divertimento”.

Abbandonata infatti l’idea di una discoteca esclusivamente per ragazzi, il Pappafico sta diventando punto di ritrovo anche per persone adulte si ritrovano ogni sera senza necessariamente unirsi alla discoteca. Una serata da trascorrere in tutta tranquillità con l’accompagnamento di pianobar, con la possibilità di intrattenersi dopocena fino a tarda notte.

Per i più giovani invece vengono proposti ogni sera – nell’ apposita area all’aperto – dj set con gli artisti del momento e tantissima animazione fino alle prime luci dell’alba.

Ma se da una parte si è soddisfatti del presente, dall’altra si getta già uno sguardo al prossimo futuro: “Sono convinta – spiega la Valenzuela – che Marina di Pisa abbia bisogno di essere valorizzata, e nel mio piccolo credo che​ ​con la giusta offerta​ ​ed una comunicazione mirata, ogni attività possa contribuire a dare un nuovo appeal ad un’area che purtroppo negli ultimi anni si è ritrovata un po’ abbondonata a se stessa, soprattutto nel periodo invernale

Gli operatori – prosegue – oramai sono privi di entusiasmo: non credono più nel rilancio di questa zona, ma io sono convinta che il nostro litorale dal punto di vista paesaggistico sia incantevole e non abbia nulla da invidiare alla vicina Versilia. Abbiamo un patrimonio, ma dobbiamo sfruttarlo”.

“Il nuovo Porto inoltre avrebbe dovuto rilanciare la zona, ma così non è stato perché non c’è sinergia con le attività commerciali”.

“Da imprenditrice sono altresì convinta che sia necessario destagionalizzare e offrire servizi durante tutto l’anno – conclude – , e per questo dovremmo cominciare a lavorare sin da ora. Lancio così un appello a tutti i colleghi del litorale e all’amministrazione comunale alfine di fare cartello e ritrovarci sin da ora per gettare le basi di un autunno ricco di proposte”.

By