Parcheggi. ConfCommercio, plauso al Sindaco

PISA – Bravo sindaco, la decisione è quella giusta! E’ il direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli ad approvare la scelta del sindaco Michele Conti di ridurre le strisce blu in città, proprio a partire dal litorale pisano.

“La scelta del sindaco trova il nostro pieno appoggio e consenso” – ammette Pieragnoli: Come associazione siamo sempre stati in prima linea, a cominciare dalla durissima battaglia che negli anni abbiamo sostenuto contro il provvedimento dell’ex assessoreGiuseppe Forte e difeso con argomenti risibili dall’Ad di Pisamo Fabrizio Cerri. Respingemmo sin dall’inizio quell’idea predatoria di trasformare il litorale pisano in un comodo bancomat dell’amministrazione comunale sottesa all’impiego indiscriminato e in taluni casi addirittura assurdo delle strisce blu. Un provvedimento dannoso e controproducente, penalizzante per il sistema d’accoglienza e l’economia di questo territorio, senza che in aggiunta fosse offerta alcuna contropartita in termini di servizi, investimenti, opportunità. Se adesso finalmente la musica sta cambiando, gli imprenditori del litorale non possono che esserne felici”. “La stagione estiva si avvicina velocemente” – aggiunge il direttore di ConfcommercioPisa – “e riteniamo che altre importanti partite possano essere realizzate: penso ad esempio al progetto di rapida soluzione di ricavare nuovi parcheggi sulla via Litoranea, come da noi più volte proposto, che sarebbe strategico già a partire da questa estate, penso ancora ai tanti miglioramenti possibili sia in termini di decoro, sia in termini di viabilità”. “Un chiaro e convincente segnale di sviluppo turistico e di accoglienza con ricadute anche sociali rivolto a tutti coloro che decidono di venire e soggiornare sul nostro litorale” – così considera questa decisioneFabrizio Fontani, presidente di ConfLitorale ConfcommercioPisa:“A partire da una cronica carenza di parcheggi sulla via Litoranea, molto saggia e da noi auspicata la decisione della Giunta di liberare l’area camper e ricavare anche nuovi parcheggi, così come altrettanto auspicabile sarebbe l’abbattimento degli immobili fatiscenti già recintati, la potatura del verde, il riassetto razionale e omogeneo degli stalli di sosta, il ripristino della palizzata”.

By