Parcheggi: entro fine luglio si potrà pagare anche con il bancomat. Pisa tra le prime città ad adeguarsi alla normativa

PISA – Parcheggi, d’ora in poi sarà possibile pagare anche con bancomat e carte di credito. Da oltre due mesi sono iniziati i lavori per dotare i parcometri di Pisa del lettore delle carte bancarie, che permetterà agli utenti una ulteriore modalità di pagamento oltre a quelle già attive (monete, europark: tessera elettronica prepagata, app per smartphone). «Una possibilità in più per gli utenti.

Pisa è tra le prime città che si sta adeguando alla norma contenuta nella legge di stabilità 2016: entro fine luglio su ogni strada 2 parcometri su 3 avranno questa possibilità, per un totale di 185 su 309» spiega Fabrizio Cerri, amministratore unico di Pisamo.

«Nel frattempo, ma si parla di pochi giorni necessari a finire l’intervento, l’utente è sempre tenuto a pagare il parcheggio – continua Cerri – come sottolinea “Aipark, l’associazione italiana tra gli operatori nel settore sosta e parcheggi”: l’indisponibilità del lettore di carte bancarie non esime il cittadino dal rispettare una norma del Codice della Strada, ad avvalorare ciò è il fatto che, in caso di parcometro non funzionante, la legge prevede che si debba cercarne uno che funzioni e quindi pagare. In caso di impossibilità nell’utilizzo di uno dei modi di pagamento non è possibile esimere l’automobilista dal pagamento stesso».

By