Il Parco incontra gli imprenditori del turismo

PISA – Un parco a misura di impresa con la tutela dell’ambiente al primo posto ma nella consapevolezza di far convivere anche le esigenze degli imprenditori che in questi anni hanno sempre rispettato le regole ed investito.

Questo il messaggio uscito dall’incontro tra il presidente dell’Ente Parco Giovanni Maffei Cardellini e i dirigenti Confesercenti area pisana in occasione di una assemblea appositamente convocata lunedì sera all’auditorium dell’associazione di Via Ponte a Piglieri aperta a tutti gli associati interessati.

“Siamo lieti che il presidente Cardellini abbia accettato il nostro invito, aprendosi al confronto con i nostri associati – ha dichiarato il presidente Confesercenti litorale Alessandro Cordoni.

E’ stata l’occasione per fare il punto della situazione dopo quasi venti mesi dal cambio al timone del Parco, alla luce anche della recente legge regionale che ha ridisegnato le competenze e le funzioni dei parchi regionali. Sicuramente apprezziamo l’impegno da parte dell’Ente verso misure che evitino eccessi di burocrazia e sovrapposizioni di competenze per eventi di portata scarsamente significativa e per interventi non aventi carattere edilizio o di edilizia libera, che per la loro natura sono soggetti a procedure semplificate”.

L’incontro si è svolto alla presenza del presidente del sindacato balneari Fiba Toscana Nord Stefano Gazzoli e ha registrato la partecipazione di numerosi titolari di stabilimenti balneari, imprenditori dei campeggi, pubblici esercizi e servizi al turismo, che esercitano la loro attività all’interno del perimetro del Parco.

Secondo il presidente dei balneari pisani Gianluca Tiozzo “è importante che il rapporto tra le imprese balneari e il Parco sia vissuto come un valore aggiunto per lo sviluppo del turismo sul litorale. Un risultato che passa attraverso la ricerca del punto di equilibrio tra le esigenze delle imprese balneari, dettate a ritmi serrati dalla nuova concezione del turismo di oggi, e la tutela e valorizzazione ambientale. Non solo, importanti sono anche le azioni di promozione e valorizzazione. In quest’ottica, come sindacato balneari Confesercenti abbiamo contribuito attraverso alcune iniziative collaterali direttamente organizzate da noi alla prima Festa del Calambrone lo scorso settembre”.

A Massimo Grulliero, presidente Assohotel Pisa, la voce delle strutture ricettive: “Abbiamo apprezzato la disponibilità a incontrarci del presidente Cardellini. Per le strutture ricettive sono importanti l’installazione di nuova cartellonistica, la cura della sentieristica e dei corsi d’acqua per l’offerta di alternative ai nostri ospiti, anche attraverso la messa a disposizione di materiale informativo sul Parco”. La conclusione di Cordoni: “Abbiamo anche lanciato un appello al presidente affinché l’Ente Parco adotti tutti gli strumenti a sua disposizione per verificare l’impatto del progetto di costruzione della piattaforma Darsena Europa, dal punto di vista ambientale, e soprattutto sui rischi ventilati da alcuni studi di erosione della fascia costiera di Calambrone e Tirrenia”.

Loading Facebook Comments ...
By