Parlano i protagonisti della gara di Coppa Italia contro il Lumezzane

PISA – Nuovamente il Pisa domina nella gara di Coppa Italia superando agilmente il Lumezzane, che subisce un sonoro 4 a o. Apre le marcature Scappini, su rigore concesso per atterramento in area dello stesso da parte di Zamparo, che espulso, lascia quindi la propria squadra in dieci. È da quel momento la partita e’ a senso unico, con un Pisa che costruisce numerose azioni pungenti. Ritorna al goal in una gara ufficiale Strizzolo, quindi trova la rete anche Leo Perez subentrato allo stesso Strizzolo e sul finale una perla di gran classe a firma Barberis, che si prende la responsabilità di tirare una punizione in modo impeccabile.

Strizzolo – Sebbene sia pochissimo lo spazio che trova in campionato, Luca Strizzolo approfitta di questa occasione importante per riscattarsi e ritrovare il morale:”Effettivamente in campionato non ho grandi possibilità di giocare e quando ho queste occasioni, cerco sempre di dare il mio massimo contributo. La società non sottovaluta questa competizione e chiunque è chiamato in causa in queste gare, da il possibile per poter andare avanti. Stasera abbiamo fatto una buona gara e sinceramente questo goal mi da soddisfazione e mi gratifica e per il gruppo poi ripartire dopo l’amarezza di domenica scorsa contro la Nocerina, e’ aspetto importante e fondamentale. Cosa deciderà la società a gennaio per quanto riguarda mio ruolo nel Pisa? Sinceramente non mi pongo la domanda penso solo a dare il massimo nella mia squadra, poi vedremo.”

Stefano Scappini, bomber di Coppa (Foto Massimo Ficini)

Scappini – Si guadagna un rigore dopo circa venti minuti di gara che opportunamente realizza, concedendo alla propria squadra la tranquillità del meritato vantaggio, quindi si fa sempre trovare pronto in attacco sfiorando altre occasioni da rete. Sul rigore ammette:”Forse se proprio devo essere sincero il rigore concesso poteva anche non essere dato, ho sentito in realtà il portiere che mi ha appena toccato, tuttavia è sul secondo episodio in area in cui sono stato atterrato, che mi sono meravigliato che non sia stato concesso il penalty.” Pur trovando poco spazio in campionato si dice voglioso di poter essere utile alla causa, ma attende e accetta le decisioni del Mister:”Sono pronto a giocare quando il Mister lo riterrà opportuno, non voglio fare alcun tipo di polemiche, sono sincero vorrei dare anche io una mano alla squadra, come in quei momenti delicati che abbiamo vissuto domenica scorsa contro la Nocerina. La partita di stasera ci restituisce morale, sono contento di essere in questo bel gruppo, per me e’la prima volta che vado così avanti in questa competizione.”

Barberis – È sua la magistrale punizione che sul finale chiosa la supremazia nerazzurra nella gara. Il giovane talentuoso centrocampista racconta così il momento del goal:”In allenamento provo sempre le punizioni e stasera ho chiesto a Favasuli, che solitamente ha questo ruolo, di lasciare a me questa possibilità, e per fortuna è andata bene. Ringrazio molto Ciccio per questo.” E sulla gara di domenica scorsa alla quale non ha preso parte neanche da subentrato rassicura:”La squadra è serena ed anche se non è arrivato il risultato sperato, siamo soddisfatti per come abbiamo giocato, dominando la gara. Con stasera abbiamo ripreso la nostra strada, continuiamo così.”

By