Parte da Pisa un progetto educativo per imparare a difendersi dalle fake news rivolto agli anziani

PISA – Sviluppare un metodo educativo per aiutare le persone anziane a riconoscere le fake news ed a difendersi dalla disinformazione: questo l’obiettivo del progetto FiDo (acronimo di ‘FIghting fake news and DisinfOrmation‘ ossia ‘lottare contro fake news e disinformazione’) che ha ricevuto il finanziamento dall’Unione Europea nell’ambito del programma ‘Erasmus e Partneriati Strategici per l’innovazione‘.

Il tutto è portato avanti dall’Agenzia Formativa Aforisma di Pisa insieme a sette partner internazionali. Tra gli strumenti che saranno sviluppati ci saranno un videogioco educativo ed un manuale la cui diffusione contribuirà a migliorare l’alfabetizzazione digitale e a minimizzare l’impatto sociale, finanziario e politico del fenomeno delle fake news.

Le fake news non sono un fenomeno soltanto contemporaneo, ma internet ne ha moltiplicato esponenzialmente la diffusione. «Chi naviga non sempre ha gli strumenti per riconoscere una notizia vera da una falsa – spiega Grazia Ambrosino presidentessa di Aforisma – le persone anziane sono tra le più vulnerabili di fronte a questo fenomeno, anche per la rapida evoluzione delle tecnologie mediatiche». «Proteggere i soggetti più deboli dalla disinformazione su larga scala è una sfida che ci coinvolge tutti» continua Rok Vukcevic ideatore e responsabile del progetto.

Nello sviluppo, che durerà due anni, saranno coinvolti 180 anziani tra Italia, Grecia, Polonia e Slovenia (60 a Pisa), in particolare persone che abbiano già sviluppato una certa conoscenza del mondo digitale nell’uso pratico degli strumenti come smartphone e computer, ma prive di una preparazione teorica specifica per ‘difendersi’ dalle fake news.

La Società Cooperativa Aforisma è la capofila del progetto. Agenzia Formativa e per il lavoro, offre orientamento e corsi di formazione rivolti a persone inoccupate, disoccupate, giovani o in cerca di ricollocazione, lavoratori, apprendisti, persone con diverse abilità. Per le aziende trova i finanziamenti migliori per la formazione interna, l’aggiornamento sulla sicurezza o sullo sviluppo innovativo di impresa. I partner includono organizzazioni attive nel campo dell’educazione, dell’arte e della creatività. Lo studio QZR srl, con sede a Lucca, si occupa di comunicazione, sviluppo web e game design ed ha all’attivo lavori in ambito educativo per Zanichelli, Pearson e Mondadori. IDEC SA è una società greca attiva nell’ambito della consulenza educazionale e nello sviluppo di tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Nexus Media è la più grande società greca che lavora nel campo della fotografia e dell’immagine. La slovena Rusaalka produce film e documentari indipendenti. L’Università Popolare di Zasavje, in Slovenia, è un’organizzazione no-profit che si occupa dell’educazione pubblica per adulti. L’Università di studi umanistici ed economici di Lodz in Polonia è un’istituzione di alta formazione che propone sia programmi universitari tradizionali sia corsi post lauream.

By