Patto di stabilità, sbloccati i lavori sui cantieri. Sospiro di sollievo per l’assessore Serfogli

PISA – La nostra citta’ ha retto meglio di altre situazione la crisi, lo ha fatto in presenza di un Bilancio sano, del debito ridotto grazie alle alienazioni (che oggi si sono fermate per il mercato bloccato) , della capacità di attirare investimenti privati e di intercettare i finanziamenti europei.

«Tutti i cantieri attualmente in corso, alcuni dei quali strategici per la città come la riqualificazione delle mura medievali e gli altri progetti Piuss, proseguiranno senza intoppi, né rischi imminenti di stop e quello della nuova rotatoria di Ikea, di accesso allo stabilimento della multinazionale svedese, potrà iniziare regolarmente».

Ha tirato più di un sospiro di sollievo Andrea Serfogli nella sua doppia veste di Assessore ai Lavori Pubblici e al Bilancio, durante la conferenza stampa di questa mattina tutta dedicata a spiegare come mai Pisa, comune virtuoso e con i conti in regola per eccellenza certificato anche dalle agenzie internazionali (Fitch Rating e Bureau Van Dijk di Bruxelles nel gennaio scorso lo avevano collocato nella “fascia A” che raggruppa il 5% dei migliori enti locali d’Italia) e testimoniato dalla tempestività nei pagamenti ai privati, potrà continuare ad essere tale, nonostante la difficile congiuntura economica e il momento negativo del mercato che sta rallentando notevolmente le dismissioni immobiliari.

La notizia è tutt’altro che irrilevante alla luce delle difficoltà affrontate dalla gran parte degli altri comuni ed enti locali, e «perchè il rischio è stato davvero reale anche per il nostro Comune – ammette Serfogli –: è vero, infatti, che da noi le difficoltà sono arrivate dopo, rispetto alla stragrande maggioranza degli altri enti locali proprio grazie alle buone politiche di bilancio portate avanti negli ultimi, ma alla fine i problemi hanno rischiato d’investire pienamente se si considera che dall’inizio dell’anno fino ad oggi abbiamo avuto serie difficoltà a pagare le ditte che lavorano per noi e i fornitori».

Una questione che ha tenuto impegnato il Sindaco, l’Assessore e il resto della Giunta fin dalle ore subito successive all’insediamento, ma che adesso è incanalata nella giusta direzione: «Presto andranno in pagamento tutti quelli rimasti scoperti dall’inizio dell’anno fino a maggio – spiega l’Assessore al Bilancio -: si tratta di 1,2 milioni di euro, che ci consentiranno di dare continuità ai lavori in corso, evitando ritardi nella chiusura dei cantieri e permettendo alle ditte di pagare regolarmente gli stipendi alle maestranze impegnate nei nostri lavori». Una «manovrina» anticrisi di bilancio prima dell’estate per dare continuità alle tante opere in fase di realizzazione, «resa possibile – continua Serfogli – da:
1) allentamento dei vincoli del patto di stabilità, grazie al cosiddetto decreto “sblocca debiti” del Governo, che ha rimodulato i criteri di determinazione del saldo di cassa che non può essere speso, liberando circa otto milioni di euro,
2) intervento simile della Regione che ne ha resi nuovamente utilizzabili altri 1,2 milioni
3) maggiore entrata di 1,5 milioni euro che è la quota che spetta al Comune di Pisa per i maggiori dividendi di Toscana Energia».

Due delibere per: pagare le imprese che stanno lavorando. Ma anche per i lavori alle sponde dei Navicelli, per la navetta a servizio dell’Ospedale, per le indagini sismiche per le scuole, 40mila euro aggiuntivi per la cultura, per la realizzazione della rotonda “Ikea” – Per realizzarla sono occorse due delibere di Giunta, entrambe approvate nella riunione di ieri (25 giugno):
la prima è quella che appunto stanzia gli 1,2 milioni di euro necessari per assicurare la copertura a tutti i pagamenti scoperti dall’inizio dell’anno fino a tutto il mese di gennaio, ma che recepisce anche un finanziamento regionale di 1,4 milioni di euro per il consolidamento delle sponde del Canale dei Navicelli e uno di 150mila per coprire fino a dicembre costi di funzionamento della navetta di collegamento fra i parcheggi e i padiglioni dell’ Ospedale di Cisanello (ricevuti dall’Azienda Ospedaliera e che saranno girati alla Ctt), ma stanzia anche 100mila euro per effettuare le indagini sismiche sugli edifici scolastici comunali e 40mila di finanziamenti aggiuntivi per la cultura. La seconda, invece, è la delibera che assicura la copertura economica degli 1,7 milioni necessari per realizzare la rotatoria d’accesso allo stabilimento di Ikea. (ikea ha già pagato al Comune gli oneri di urbanizzazione per la realizzazione del nuovo negozio).
Sei milioni da avere da Regione, Fondazione e Governo – La conseguenza dell’operazione è che i cantieri proseguiranno sicuramente per tutta l’estate. «Risultato sicuramente, importante ma che ancora non può farci dormire sonni tranquilli – conclude l’Assessore Serfogli -. Finora, infatti, l’amministrazione comunale ha anticipato circa sei milioni di euro di finanziamenti ottenuti da Regione soprattutto, ma anche dal Governo e dalla Fondazione Pisa: entro la prossima settimana il Sindaco scriverà una lettera alle amministrazioni creditrici del Comune, a cominciare da quella regionale, per chiedere che saldino il loro debito quanto prima dato che recuperando quei crediti saremo sicuramente in grado di pagare le imprese e, quindi, assicurare la prosecuzione dei cantieri sino a fine anno»

tratto da comune.pisa.it

foto tratta da pisainformaflash

 

20130626-123244.jpg

You may also like

By