Pd, si allunga la lista dei dimissionari dalla direzione provinciale

PISA – Dopo le dimissioni da Segretario Provinciale Massimiliano Sonetti continua l’emorragia del PD pisano, sintomo che a tutti gli effetti vi è un problema di fondo di impossibile gestione. Sarebbero addirittura circa 15 i membri della direzione provinciale del partito ad annunciare le dimissioni dall’organo.

Tra questi Maria Elena Bianchi Bandinelli, assessore nella precedente giunta del comune di San Giuliano Terme e Luciana Cipriani, attuale responsabile dell’organizzazione del partito provinciale. Dimissionario anche Fabrizio Braccini già vice presidente del Pd di Pontedera e Francesco Monceri, già consigliere comunale e segretario comunale di Pisa della Margherita al tempo della fusione nel PD, che dichiara “di prendere atto con rammarico della deriva presa dal partito democratico soprattutto nell’ultimo periodo in cui all’iniziativa di rilancio promessa
dall’attuale segretario nazionale non ha fatto seguito un atteggiamento conseguente
“.

Un mancanza di orientamento generale che si è riflettuta sul livello locale con un’inaccettabile querelle tra correnti per la scelta del nuovo segretario comunale e del candidato sindaco a Cascina. Ma anche sul livello nazionale, continua Monceri, ad esempio con l’ambigua posizione tenuta dal pd sul
tema della prescrizione, che fa registrare la perdita di un’identità chiara del partito, nonostante che nel recente passato la stessa Corte costituzionale abbia ammonito la Corte di giustizia sulla necessità di considerare il principio di legalità penale come principio supremo dell’ordinamento, tornando addirittura ad evocare la teoria dei controlimiti.

La lista dei quindici dimissionari del Pd Maria Elena Bandinelli, Fabrizio Braccini, Luciana Cipriani, Consoloni, Maria Giulia Facenza, Camilla Gesi, Marzia Moisè, Francesco Monceri, Isabella Nardini, Giuseppe Pasqualetti, Riccardina Pollice, Alberto Porcaro, Beatrice Raggio, Luana Sbrana.

By