Peccioli, la risposta delle 35 famiglie: “Ci aspettavamo un po’ di umiltà dalla giunta”

PECCIOLI – Riceviamo e pubblichiamo alcune righe delle 35 famiglie, che hanno fatt0 ricorso al Tar contestando l’aumento delle tariffe dell’asilo Staccia Buratta, a cui il Tribunale ha accolto alcune istanze. Negli ultimi giorni c’è stata una certa polemica sull’argomento. “Un’ amministrazione comunale dovrebbe essere simbolo di legalità, quella di Peccioli invece viene condannata per aver compiuto un atto illegale ed il suo sindaco si ritiene soddisfatto. Come cittadini, prima che genitori, rimaniamo increduli ed esterrefatti di tanta arroganza da chi è pagato con i soldi dei contribuenti, gli stessi soldi in questo caso, utilizzati per far fronte a spese legali inutili che potevano essere risparmiate con un pò di buon senso. Ci saremmo aspettati un atto di umiltà da parte della giunta che poteva semplicemente ed onestamente ammettere di aver sbagliato e quindi scusarsi non solo con la Comunità Pecciolese, ma con tutte le famiglie coinvolte. Non entriamo nel merito della sentenza, ma la condanna alle spese legali dimostra quanto il TAR abbia considerato valide le istanze dei genitori ricorrenti”. Firmato Le 35 famiglie ricorrenti.

By