Per il Pontedera un pari a Grosseto (2-2) in rimonta. Inizia bene il 2014 per la Indiani – Band

GROSSETO – Inizia il girone di ritorno e il Pontedera si presenta a Grosseto per cercare punti in chiave play off dopo il doppio 2 a 2 rimediato nelle trasferte consecutive di Barletta e Gubbio dopo aver subito la rimonta avversaria.

I biancorossi maremmani evocano ancora per i granata il grande esordio stagionale con la larga vittoria ottenuta davanti al proprio pubblico.Era la prima giornata giocata in una notte di fine estate dove Arrighini e compagni dettero spettacolo,cominciando quella cavalcata che li ha portati fino a metà Novembre stabilmente in testa alla classifica.Con l’arrivo della stagione “fredda” purtroppo molte cose sono cambiate ma è ancora vivo il ricordo di quella gara considerata da molti la migliore fin qui disputata dai granata.Le cose sono cambiate anhe per il sodalizio di Camilli che dopo un difficile inizio stagionale,caratterizzato da un ritardo programmatico societario che si è ripercosso inevitabilmente sulla squadra che ha collezionato risultati insoddisfacenti,fino al nuovo cambio tecnico voluto dal presidente laziale.I granata si trovano di fronte una squadra che vuole risalire la classifica,sfruttando anche l’apporto di probabili rinforzi previsti per questo mercato di Gennaio, sembra aver trovato una maggiore quadratura tattica.Al 3’ i granata sono già sotto;tiro di Bombagi che da posizione angolata trafigge Ricci,sfruttando uno punto di Ferretti.Rispondono gli ospiti con una conclusione bloccata a terra da Lanni.Al 23’ inatteso arriva il pareggio,dopo una fase di studio Luperini insacca con un rasoterra in area.Al 27’ Lanni sventa un pericolo su iniziativa di Arrighini e subito dopo Ricci, con un’uscita piuttosto maldestra ma efficace,impedisce a Giovio di battere a rete con facilità e a sfera colpita dal fantasista biancorosso termina sul fondo.Quando i granata sembrano poter prendere in mano il controllo della gara,arriva a freddo il raddoppio.Ferretti ottiene il nuovo vantaggio sfruttando un cross di Legittimo.Bombagi,uno dei migliori tra i suoi,sfiora il 3 a 1 evitato da un provvidenziale intervento di un difensore ospite che respinge in angolo la conclusione.Il Pontedera ha ancora 2 occasioni prima della chiusura del tempo prima con Arrighini, che dopo uno schema su calcio da fermo si libera ma il tiro in girata termina alto,dopo con Caponi la cui conclusione violenta da posizione defilata finisce sull’esterno della rete. Dopo 1 minuto di recupero c’è il riposo.Nella ripresa i ritmi sono più lenti e le occasioni si fanno rare.Il Pontedera non sembra in grado di produrre un forcing efficace mentre il Grosseto si preoccupa di mantenere il vantaggio e non vuole prestare il fianco alle ripartenze avversarie.Al 51’ cross di Giovio troppo forte per Bombagi che di testa in girata tocca ma spedisce alto.Al 60’ proteste locali per un probabile fuorigioco non fischiato su Arrighini che si invola a rete ma il tiro e bloccato a terra da Lanni.Al 68’ per una spinta da dietro su Formiconi i grossetani reclamano il rigore,l’arbitro ammonisce per simulazione il centrocampista locale.Al 70’ corner granata e Grassi con una conclusione di controbalzo obbliga Lanni ad un difficile intervento per la deviazione in angolo.Al 71’ pari granata con Picone che sfrutta un errore di Lanni e pareggia per il Pontedera siglando il 2 a 2.Due minuti dopo Montalto sfiora la rete dopo un’uscita a vuoto di Ricci ma lapalla termina lentamente a lato.Dieci minuti alla fine e il Pontedera rinfrancato dal gol sembra avere più birra in corpo,prima Bartolomei su punizione sfiora il palo con Lanni immobile,subito dopo ci prova Regoli ma la girata è alta.L’ultima ocasione è per Arrighini ma Lanni in 2 tempi para.Si arriva al 93’ e la gara si chiude per i ragazzi di Indiani è il terzo pareggio esterno consecutivo per 2 a 2 quasi un record.Anche oggi i granata comunque hanno avuto il merito di dare tutto e far divertire il pubblico presente nel capoluogo maremmano,creando molto ma concedendo anche,come spesso succede,qualcosa di troppo.Peccato perché questa squadra per il gioco che esprime superiore a molte realtà della Lega Pro ,assai più reclamizzate e davanti in graduatoria,avrebbe meritato più punti.La scarsa esperienza e le troppe disattenzioni difensive purtroppo hanno impedito molte volte di portare a casa risultati preziosi.Speriamo che la società,fin qui impeccabile, riesca ad individuare un paio di innesti di “peso” in grado di far compiere l’ultimo salto di qualità a questa compagine perché Indiani e i suoi ragazzi per quello che hanno dimostrato meritano ampiamente di lottare per la B sino alla fine.

GROSSETO – PONTEDERA 2-2

GROSSETO (4-3-3) Lanni; Formiconi (cap.), Burzigotti, Terigi, Legittimo; Ricci (46′, Gotti), Obodo, Onescu; Bombagi (79′, Mancini), Giovio (65′, Montalto), Ferretti. A disp. Maurantonio, Tedeschi, Biraschi, Asante Allenatore Antonello Cuccureddu

PONTEDERA (4-4-2) Ricci; Galli, Pezzi, Verruschi, Gasbarro (61′, Picone); Settembrini (69′, Bartolomei), Pezzi, Caponi (cap.), Di Noia (80′, Romiti); Grassi, Arrighini A disp. Bitozzi, D’Agostino, Luperini, Pastore Allenatore Paolo Indiani

ARBITRO: Simone Aversano di Treviso (Ass. Edoardo Ficarra di Palermo e Oreste Muto di Torre Annunziata)

RETI: 9′ Bombagi (G), 22′ Regoli (P), 31′ Ferretti (G), 73′ Picone (P)

20140105-185311.jpg

By