Perez e Tulli (doppietta) affondano la Carrarese

PISA – Il Pisa batte davanti al suo pubblico con una doppietta di Tulli e un gol di Perez la Carrarese e si porta al terzo posto in classiifca ma ad un solo punto dalla vetta.

Mister Pane schiera per il primo derby della stagione il consueto 3-5-2. Torna dopo l’infortunio nel pacchetto “a tre” della difesa nerazzurra Rocco Sabato assieme a Colombini e Sbraga. Gli esterni di centrocampo sono Rizzo e Benedetti. Buscè fa l’interno di centrocampo con Mingazzini e Favasuli. Davanti la coppia Tulli-Perez. La Carrarese del nuovo mister Di Costanzo schiera un 4-4-2 tutt’altro che timoroso con Alcibiade che vince il ballottaggio con Bregliano in difesa e Corticchia prescelto a centrocampo in luogo di Venitucci che parte dalla panchina. Davanti Mancuso è preferito  a Merini a far coppia con Malatesta. All’Arena c’è un buon pubblico. In Curva Sud ci sono una sessantina di tifosi giunti dalla vicina Carrara.

Il primo tempo. Il Pisa gioca con la consueta casacca nerazzurra, la Carrarese risponde con la tenuta da trasferta bianca con bordi alle spalle giallo-azzurri. Il Pisa parte forte e al primo affondo passa: lancio di Favasuli per perez che entra in area e batte Piscitelli: 1-0. E’ un ottimo momento per la formazione di mister Pane che sfiora in più in una circostanza il raddoppio. Rizzo (11′) coglie in pieno la traversa a tu per tu con il portiere carrarino. Al 12′ su corner da destra di Sabato Biscè anticipa tutti di testa ma la sua battuta aerea termina alta di un soffio. Poco primo sempre Buscè aveva provato il tap-in vincente con la difesa carrarian che aveva sventato il tiro dell’ex Empoli. I nerazzurri non si fermano (13′) e da una discesa di Buscè la palla finisce a Rizzo che mette in mezzo una palla rasoterra e tesa su cui Alcibiade anticipa l’intervento di Tulli con la palla che termina sul palo. E’ solo Pisa con la Carrarese frastornata che fatica a superare la metà campo. Al 19′ ci prova dalla distanza anche capitan Favasuli, ma il suo tiro al volo termina alto di poco sopra la traversa. Al 26′ si vede la prima conclusione degli ospiti con la conclusione sbilenca di Orlandi ampiamente a lato. Al 3′ arriva il raddoppio nerazzurro frutto di una superiorità evidente. Perez serve Tulli che si invola verso l’area elude l’intervento di un difensore e di piatto batte Piscitelli: 2-0. Al 37′ su un angolo conquistato da Tulli, Colombini calcia un corner da sinistra su cui Rizzo va alla deviazione sotto misura, salvata da un difensore carrarino sulla linea di porta. E’ questo l’ultimo episodio della prima frazione che termina con il vantaggio nerazzurro per 2-0. Da segnalare in Curva Nord uno striscione in memoria di Alessandro Donati, giocatore della Ies Sport di Basket, scomparso in un incidente stradale una settimana fa a Viareggio: “Il tuo ricordo vivrà dentro di noi… Ciao Ale”.

Il secondo tempo. La ripresa inizia con un cambio nelle file della Carrarese. Dentro un centrocampista, Venitucci, fuori un difensore, Bagnai. Il Pisa resta con gli effettivi che hanno iniziato il match. La prima occasione è firmata Luca Rizzo che dal limite impegna Piscitelli. All’8′ un pò a sorpresa realizza il 2-1. Venitucci da sinistra mette in mezzo, Mancuso di testa con una difesa nerazzurra immobile mette alle spalle di Sepe. Giallo-azzurri che dimezzano le distanze. Il Pisa subito il gol non si scompone e al 12′ colpisce il terzo legno della giornata direttamente su calcio di punizione di Sabato a Piscitelli battuto. Al 14′ arriva però il tris nerazzurro. Tulli decide di fare tutto da solo dalla fascia destra, salta due difensori carrarini entra in area e con un diagonale chirurgico batte Piscitelli. Al 20′ ci prova anche Benedetti dal limite, ma il suo sinistro termina di poco alto sopra la traversa. Al 22′ ancora una grande azione del Pisa. Rizzo fa la fiera sulla destra, mette uno splendido pallone in mezzo, che Perez di testa indirizza troppo centralmente cosicchè Piscitelli blocca. Al 25′ mister Pane effettua il primo cambio. Fuori un applauditissimo Tulli entra in campo Gatto. Gli risponde il suo collega Di Costanzo che fa fare il suo ingresso in campo a Merini in luogo di Malatesta. Mister Pane dà spazio nell’ultimo quarto d’ora anche a Stefano Scappini che rileva un Perez in forma stratosferica. Dunque una coppia inedita per l’attacco nerazzurro quella formata da Gatto e Scappini. E’ proprio Gatto che al 34′ prova il sinistro dal limite deviato in angolo da Alcibiade. All’Arena inizia anche a piovere. Al 36′ ci prova Juan Cruz al termine di un contropiede a spaventare il Pisa, ma Sepe è attento a bloccare la conclusione del numero uno giallo-azzurro. Al 38′ entra Barberis al posto di Rizzo colpito da crampi. Ma nel finale non succede nulla, il Pisa vince e convince e si porta a ridosso delle prime della classe.

You may also like

By