Perignano. Venerdì 4 Settembre al Multicentro Edilizia Cioni Renato Raimo in “Controvento…”

PERIGNANO – E’ ormai tutto pronto per lo spettacolo teatrale “Controvento, storia a passo variabile dell’uomo che creo’ la Vespa” previsto per Venerdì 4 Settembre, alle ore 20.10, al Multicentro per l’edilizia Cioni, in una location atipica, in cui l’attore pisano Renato Raimo dara voce all’avvincente storia dell’Ingegner Corradino d’Ascanio.

image

LA STORIA. Il viaggio di un uomo che non ha mai smesso di sognare e che per la sua capacità di reinventarsi ha regalato all’Italia prima e al mondo intero poi, il mito della Vespa. Raimo ci racconterà attraverso l’interpretazione di d’Ascanio curiosità e aneddoti a molti sconosciuti. Scritto da Mario Cristiani, Raimo ne ha curato la regia, debuttando per la prima volta in occasione della mostra dedicata a d’Ascanio presso la Fondazione Piaggio di Pontedera nel 2012 dal titolo “Corradino d’Ascanio – Uomo Genio Mago Mito”. Dopo moltissime repliche l’associazione culturale Recitar Cantando la ripropone il 4 settembre prossimo in una versione lettura-spettacolo nell’ambito dell’iniziativa “L’impresa nel Teatro” voluta da Simone Cioni, persona molto sensibile alla cultura e all’inventiva. Cioni porta il Teatro all’interno di una rivendita di materiali per l’edilizia. Una location insolita, ma non casuale rispetto al tema presentato. La vita e soprattutto le idee espresse dalla matita di Corradino d’Ascanio possono essere oggi ispirazione per riflettere e trovare le motivazioni per uscire dal difficile momento che coinvolge gran parte delle piccole e medie imprese italiane. Con questo intento, la famiglia Cioni ha messo a disposizione i propri spazi per lanciare un messaggio a tutti coloro che hanno sensibilità e voglia di lottare per fare dell’Italia un paese migliore, così come d’Ascanio e Piaggio hanno fatto unendo genialità, intuito e senso di imprenditoria in momenti veramente difficili come l’immediato dopoguerra.

image

Un aperitivo accoglierà alle 20.15 gli intervenuti che dopo aver goduto lo spettacolo, condivideranno con Renato Raimo anche un momento di convivialità degustando i sapori del territorio sapientemente selezionati da Toscana Sapori. L’idea di Cioni è piaciuta subito all’attore pisano, già sostenitore, con il suo “Teatro in Villa”, di un modo di fare spettacolo che avvicini un pubblico sensibile ad esperienze uniche e semplici, iniziative che soddisfino, in un sol momento testa, animo e palato. La storia di d’Ascanio muoverà i cuori dei presenti. Per prenotazioni telefonare al 349 8545504 o visitare il sito www.cioniedilizia.it per la registrazione. In caso di maltempo la serata si svolgerà al coperto.

LE PAROLE DI RENATO RAIMO. “Sono molto contento di potermi esibire in questo spettacolo. Ringrazio Simone Cioni, che ha collaborato con me per realizzare questa serata. Mi aspetta un’inizio di stagione a teatro molto intensa con lo spettacolo “Silenzi di Guerra”, in molti teatri della toscana e il 27 e 28 febbraio la tappa sarà tutta pisana al Teatro Verdi, che spero di riempire. Lo spettacolo chiuderà la stagione di prosa. In scena porterò la storia di un padre che insegue il figlio in trincea durante il primo conflitto mondiale. Un “geppetto”, che decide spontaneamente di entrare nel ventre della balena. Un punto di vista particolare di una vicenda drammatica che farà molto riflettere tutte le tipologie di pubblico”.

By