Pet Therapy e Autismo: Pisa fa scuola in Italia. Domenica 2 Aprile seminario all’SMS

PISAPet Therapy e Autismo. Pisa fa scuola grazie a Dobredog, la più importante accademia cinofila della Toscana con sede a Capannoli e collaborazioni con le principali istituzioni accademiche e socio-sanitarie del territorio.

Domenica 2 aprile, in occasione della giornata mondiale dedicata a sensibilizzare su una sindrome cresciuta di dieci volte negli ultimi quarant’anni, infatti, la città della Torre accoglierà oltre centocinquanta partecipanti tra cui anche addetti ai lavori specifici della cinofilia e dell’aspetto medico provenienti da tutta Italia per partecipare a una giornata di studio, patrocinata da Comune di Pisa e Società della Salute della Zona Pisana, che metterà a confronto le migliori esperienze  di interventi assistiti con animali (Iaa) che coinvolgono anche persone con disturbi neurologici allo spettro autistico: in “cattedra”, invece, ci saranno i cani insieme agli e agli operatori direttamente coinvolti nei progetti”.

Alla luce dell’aumento di sempre più diagnosi sull’autismo abbiamo ritenuto opportuno e necessario dedicare un apposita giornata di studio e approfondimento su un tema che ormai coinvolge migliaia di famiglie che si trovano a vivere questa condizione – spiega il presidente di Dobredog Francesco Fabbri -. Un bambino su 68 riceve una diagnosi di spettro autistico, ma questa parola è spesso utilizzata senza conoscere esattamente il suo significato: è altresì difficile spiegarlo poiché è un disturbo talmente ampio che non esiste un caso uguale ad un altro – si parla infatti di varie forme di autismo. Si rende necessario e urgente creare una rete di contatti e conoscenze per coinvolgere e far confluire energie e risorse da impiegare per una crescita comune e finalizzata alla realizzazione di opere e di interventi multidisciplinari. Questa giornata serve per sensibilizzare operatori del settore ma anche semplicemente le famiglie: serve soprattutto a far conoscere meglio questo disturbo e quanto gli interventi assistiti con animali (in questo caso il cane) possano contribuire realmente a un miglioramento della condizione dei bambini con diagnosi di spettro autistico e dei suoi familiari. La nostra associazione s’impegna quotidianamente con i suoi progetti a portare questo tipo di messaggio e a dare il suo contributo sia nel territorio locale sia in quello regionale”.

Il seminario sarà ospitato nella bella cornice del centro espositivo SMS, lungo il viale delle Piagge. Si comincia alle 9.30 con i saluti del presidente di Dobredog Francesco Fabbri e dell’assessore Sandra Capuzzi, presidente della Società della Salute della Zona Pisana. Poi la presentazione delle esperienze: Laura Bonacchi, caposala del reparto di pediatria dell’Ospedale Santa Chiara, e Benedetta Marinari, operatore di pet therapy di Dobredog, illustreranno i benefici degli interventi assistiti con animali nella degenza dei bambini mentre il dottor Giampiero Baroncelli, dell’unità operativa di Pediatria dell’Azienda Ospedaliera Pisana affronterà lo stesso tema dal punto di vista dei disturbi della condotta alimentare, con particolare riguardo all’anoressia. Quindi sarà la volta della dottoressa Laura Tadini Buoninsegni e degli interventi di pet therapy in terapia intensiva nei confronti di pazienti adulti a partire dall’esperienza del reparto di rianimazione dell’Ospedale di Careggi. E poi del lavoro e dei percorsi promossi con anziani fragili, a partire dai progetti condotti  nella residenza “Anni Azzurri Beato Angelico” di Borgo San Lorenzo (Firenze),

Nel pomeriggio, invece, il focus specifico su pet therapy e autismo con gli gli interventi della dottoressa Barbara Cerri, logopedista della Stella Maris, che inquadrerà la condizione del bambino affetto da disturbo autistico, con particolare riferimento al versante comunicativo. Quindi Alessandro Vestri e Serena Magnani racconteranno l’esperienza di un progetto della Scuola per cani guida per ciechi di Scandicci (Firenze), condotto su bambini autistici seguiti dalla Stella Maris mentre Barbara Lencioni e Benedetta Marinari, operatori pet therapy di Dobredog, racconteranno l’esperienza di un intervento assistito con animali nei confronti di una ragazza affetta da disturbi dello spettro autistico.

Chiuderanno la giornata gli interventi della dottoressa Ginevra Fiori dell’Ospedale di Careggi sugli interventi assistiti da animali in ambito reumatologico, la presentazione dell’”Isola di Bau” centro multispecialistico pediatrico di Certaldo da parte della dottoressa Simona D’Ercole e del dottor Gherardo Campani e il lavoro dell’Anfass di Lucca raccontato  dalla dottoressa Silvia Peroni.

Gli animali hanno la preziosa capacità di alleviare il nostro dolore e di farci sentire meno soli – commenta la presidente della SdS Pisana Sandra Capuzzi – quindi favorire e sostenere gli interventi assistiti con animali non solo è un segno di civiltà ma è anche una pratica di appropriatezza ed un contributo all’umanizzazione delle nostre strutture sanitarie e siamo felici, dunque, di aver contribuito a far sì che tante sperimentazioni d’eccellenza abbiano potuto prender piede anche nel nostro territorio. È oramai un dato acquisito anche dal punto di vista scientifico – ha concluso – che gli animali domestici possono svolgere un importante ruolo nei processi terapeutico-riabilitativi ed educativi e i soggetti più deboli, in particolare anziani e bambini, ma anche disabili o persone costrette a lunghi ricoveri o chi soffre di disturbi psichici o emotivi può ricavare un grande beneficio dal contatto con gli animali. Ma è necessario che non siano improvvisati ma posti in essere da personale competente e preparato

By