Petroni dice no all’offerta di Corrado. Abodi cerca di mediare

PISA – Dopo la scandenza dell’offerta vincolante sull’acquisto del Pisa 1909 arrivano le prime indiscrezioni sull’offerta di Magico Srl, a cui fa capo la famiglia Corrado.

La pagina on line del Corriere dello Sport racconta dell’offerta dei Corrado “sostenuta da un bonifico a garanzia di 700mila euro è così articolata: 7 milioni di euro, dei quali 5,350 a copertura dei debiti al 30 giugno 2016, 150mila euro alla firma e 1 milione e mezzo (earn out) in caso di promozione in Serie A. Non sono contemplati crediti (800mila euro di fideiussione, lodo Battini) tutti a favore dei Petroni”.

Nostre indiscrezioni parlano di un Petroni prima titubante e poi irrigidito. Nel mezzo c’è sempre il presidente della Lega di serie B, che fino a questo momento ci ha messo la faccia, molto arrabbiato, che sta cercando di mediare per la buona riuscita della trattativa da lui portata avanti

Al momento Petroni sarebbe intenzionato e non sarebbe più disposto a vendere la società, neanche su pressione di Abodi. Il rischio è che la trattativa subisca una brusca frenata, senza contare che domani è attesa la sentenza di primo grado su Fabio Petroni, dove sono stati chiesti per il numero uno di Terravision, 8 anni e 4 mesi sul caso bancarotta. E anche questo è un importante nodo da sciogliere e sicuramente da non sottovalutare nel caso in cui (tutti speriamo di no) la trattativa non andasse a buon fine.

La foto di Lorenzo Petroni è di Roberto Cappello

By