Petroni accetta l’offerta di Corrado. Si attende l’ufficialità sull’acquisto da parte di Ma.gi.co.

PISA – Pochi minuti prima dell’inizio della manifestazione dei tifosi in Prefettura Carrara Holding Srl ha accettato la proposta della famiglia Corrado e quindi di Ma.gi.co.

di Antonio Tognoli

LE NEWS SUL PISA SONO OFFERTE DA:

image

Attraverso un comunicato inviato a firma Lorenzo Giorgio Petroni e Vincenzo Taverniti “Carrara Holding srl” accetta la proposta di prezzo e condizioni essenziali per la cessione del 100% del capitale sociale dell’Ac Pisa 1909 formulata da Magico Srl”.

Nell’atto pubblico ci sono inoltre i dettagli della cessione della società nerazzurra, ma non c’è al momento il comunicato ufficiale della famiglia Corrado che annuncia ufficialmente l’acquisizione del 100% del pacchetto azionario. Allo stato attuale, la famiglia Petroni ha accettato le proposte della famiglia Corrado, secondo le indiscrezioni che giungono alla nostra redazione, è stata firmato un preliminare. Tutti dunque aspettano l’ultima comunicazione e quella di fatto più importante: l’annuncio di Giuseppe Corrado, che alle ore 18.15 ha avvisato il Sindaco Marco Filippeschi con un sms scrivendo: “Ha accettato”, ovviamente riferito alla famiglia Petroni.

Tornando al comunicato Carrara Holding srl (d’ora in poi Carrara o venditore) accetta la proposta di prezzo e condizioni essenziali per la cessione del 100% del capitale sociale dell’Ac Pisa 1909 formulata da Magico (d’ora in poi compratore) che segue:

1) All’atto di stipula del contratto definitivo dovrà essere stato approvato e certificato il bilancio al
30/6/2016 e depositata presso la Lega la fideiussione sostitutiva di quella depositata da Carrara per l’iscrizione al campionato.
2) All’atto di cessione delle quote verranno corrisposti dal compratore al venditore e 1800000 (un milione ottocentomila) euro.
Ulteriori 2.000.000 (due milioni) euro verranno corrisposti dall’attuale compratore al venditore alla prima promozione dell’AC Pisa in serie A ed ulteriori 1.500.00 (un milione cinquecentomila) euro in caso di conferma nell’anno successivo o in caso di una nuova, successiva promozione anche dopo la retrocessione al termine del primo anno di A. Questo impegno non ha limiti temporali ed è vincolante anche in caso di cessione del club a terzi nei confronti dei quali sarà vincolante.
3) Carrara si assume l’onere di quanto dovuto dal Pisa ai dr. Lucchesi in base al vigente contratto di:
d,g, che scadrà il 30 giugno 2017 lasciandone indenne il compratore ma null’altro sarà dovuto da Carrara ad AC Pisa né per il debito relativo alle rateizzazioni tributarie pari a 1000000 (un milione) euro previsto nell’atto tra Carrara e il sig. Battini e né a nessun altro titolo.

Altresì Carrara non beneficerà di alcuna sopravvenienza attiva o passiva, incluse le spese legali, relative a provvedimenti giudiziari, lodi arbitrali e accordi transattivi inerenti il sig, Battini che rimarranno integralmente acquisiti al Club.

Quelle sopra riportate rappresentano le uniche obbligazioni e condizioni tra le parti e annullano – conclude il comunicato – ogni altra ipotesi pattizia o condizione prevista da qualsivoglia offerta precedentemente formulata.

Nella foto sopra Giuseppe Corrado che a breve sarà il nuovo proprietario del Pisa

By