Pharmanutra Spa taglia il traguardo dei tre anni sul listino AIM Italia di Borsa Italiana

PISA – Il mese di luglio segna per PharmaNutra S.p.A. (Aim Italia-Ticker PHN), azienda leader nel settore dei complementi nutrizionali a base di ferro presente oggi in oltre 50 Paesi nel mondo, il traguardo di tre anni di presenza sul listino AIM Italia di Borsa Italiana.

Un periodo che ha visto crescere in modo sostanziale la Società fondata dai fratelli Andrea e Roberto Lacorte, da un punto di vista patrimoniale, industriale e azionario, incrementandone la solidità, la visibilità e l’apprezzamento degli stakeholder sul mercato italiano ed estero.

Esattamente il 18 luglio del 2017, dopo il brillante percorso nel progetto Elite di Borsa italiana, PharmaNutra approdava al listino AIM grazie ad un’innovativa formula di Spac, la pre-booking company Ipo Challenger 1 promossa da Electa Ventures di Simone Strocchi, con un prezzo riservato agli investitori pre-quotazione pari a 10 Euro: Il primo giorno di negoziazioni fu subito un successo, con il titolo che chiudeva a 14 Euro, realizzando un +40%. Quello che poteva essere un segnale estemporaneo, si rivelò in realtà un primo indicatore della fiducia degli investitori nelle potenzialità della Società, supportato e confortato nei mesi e anni successivi dai risultati consegnati dal Gruppo al mercato.  

In tre anni il valore in Borsa di PharmaNutra è più che raddoppiato, con il titolo che ha superato anche i 25 euro e la capitalizzazione passata da 89 milioni del debutto ai circa 227 milioni attuali, al lordo della conversione di tutti i warrant inizialmente ammessi a negoziazione. La fiducia degli investitori trova supporto nelle brillanti performance ottenute fino ad oggi, che hanno portato il Gruppo dai 32,8 milioni di fatturato consolidato e un Mol di circa 7,1 milioni di Euro del 2016, ai 53,6 milioni di Euro di fatturato consolidato e 13,2 di margine operativo lordo a fine 2019.  Anche i primi sei mesi del 2020, nonostante la pandemia mondiale, segnano una crescita dei ricavi che hanno raggiunto Euro 29 milioni (+17% rispetto al primo semestre 2019), a dimostrazione della validità dei progetti intrapresi e della costante produzione e commercializzazione in Italia e all’estero di prodotti innovativi, brevettati con materie prime proprietarie. 

L’affermazione sul mercato nutraceutico è frutto dello sviluppo di prodotti innovativi, basati su una tecnologia proprietaria e brevettata. La Tecnologia Sucrosomiale® applicata al ferro ha, infatti, permesso al marchio SiderAL® di affermarsi come leader nel settore delle terapie marziali e, in un solo triennio, al Gruppo PharmaNutra di scalare il ranking IQVIA delle aziende nutraceutiche nazionali, passando dal diciassettesimo posto del 2016 alla dodicesima posizione nel 2019. Il secondo brand di punta è Cetilar®, una formulazione a base di acidi grassi cetilati che riduce il dolore a livello muscolo-scheletrico e articolare, commercializzato a partire dal 2016. 

Dal 2017 ad oggi, PharmaNutra ha ottenuto una crescita costante grazie allo sviluppo della rete commerciale e all’ingresso in nuovi mercati internazionali ad alto potenziale (asiatico, europeo e africano), oltre al continuo investimento diretto nell’attività di ricerca e sviluppo che, da sempre, costituisce un asset strategico per l’innovazione e il lancio di nuovi prodotti. Solo negli ultimi tre anni, il Gruppo ha depositato 8 brevetti con durata ventennale, supportati da oltre un centinaio di studi clinici pubblicati e 17 studi in corso di svolgimento, ha sviluppato 9 nuovi marchi e lanciato 10 nuovi prodotti, che, da un lato, ampliano la gamma nell’ambito dei minerali sucrosomiali® e, dall’altro, propongono soluzioni nuove per quanto riguarda i complementi nutrizionali. 

PharmaNutra è riuscita a creare una rete distributiva sempre più solida anche all’estero, dove ormai l’efficacia dei prodotti a base di Ferro Sucrosomiale® è ampiamente riconosciuta da medici e specialisti. Importanti accordi commerciali sono stati quindi siglati per la distribuzione del SiderAL® in Egitto, Polonia, Svizzera, Austria, Grecia, Repubblica Ceca, Pakistan, Giordania, India, Bulgaria, Corea del Sud, Taiwan, Filippine, Slovacchia, Messico, Finlandia, Ungheria, Romania. Agli accordi di distribuzione per Cetilar® in Turchia, Romania e Taiwan hanno invece fatto seguito le intese firmate recentemente per la distribuzione del prodotto in Israele, Thailandia e Austria. 

A conferma ufficiale dell’innovazione e delle proprietà uniche dei prodotti PharmaNutra, la Società da anni è presente col marchio Cetilar® nel mondo dello sport in diverse discipline, a partire dal calcio – dove è main sponsor del Parma Calcio – il running, con l’organizzazione e sponsorizzazione di numerosi eventi podistici, la vela, grazie alla celebre 151 Miglia, e il motorsport, con il team Cetilar Racing.

Nel 2020, nonostante l’emergenza Covid-19, l’azienda non si è fermata, ottenendo nuovi, importanti riconoscimenti. In primo luogo, la concessione della certificazione Play sure doping free per due prodotti a marchio Cetilar® (Cetilar® Crema e Cetilar® Patch) e per l’integratore alimentare ApportAL®. Inoltre, Pfizer Consumer Healthcare Italy ha inserito il Magnesio Sucrosomiale® tra gli ingredienti del nuovo Multicentrum MyMag, a testimonianza dell’estrema efficacia dei prodotti PharmaNutra. In un periodo così critico non è mancata naturalmente la vicinanza al territorio: nelle fasi più delicate dell’emergenza PharmaNutra si è impegnata a supportare il Sistema Sanitario Nazionale, mettendo a disposizione degli ospedali una fornitura gratuita dei propri prodotti e donando i proventi di uno dei propri eventi sportivi (151 Miglia – Trofeo Cetilar) alla Protezione Civile.

Lo sviluppo della Società negli ultimi anni ha riguardato anche il marketing, con un approccio sempre più orientato al digitale, al fine di rendere trasversale la conoscenza e la presenza dei prodotti online. Lo scorso marzo 2020, è partita la nuova campagna multicanale “Fatti trovare pronto” dedicata al complemento nutrizionale ApportAL®, mentre nel mese di maggio è stata avviata la campagna pubblicitaria a livello nazionale sul Cetilar®, in concomitanza all’assegnazione della certificazione Play Sure Doping Free riconosciuta ad entrambi i marchi.

Andrea Lacorte, Presidente di PharmaNutra Spa, ha commentato: “Sono stati tre anni molto intensi che hanno concretizzato gli obiettivi prefissati con la quotazione e che ci proiettano con fiducia alla fase di ulteriore consolidamento. Non posso che ringraziare tutti i nostri collaboratori che hanno reso possibile questi notevoli risultati, partecipando con impegno e passione al progetto industriale. PharmaNutra continuerà a lavorare allo sviluppo di nuovi prodotti che verranno lanciati in Italia nei prossimi due anni e che consentiranno di rafforzare la presenza nei settori in cui è attiva e di entrare in nuovi mercati. La realizzazione del nuovo stabilimento industriale va nella direzione di porre il Gruppo come una realtà chimico-farmaceutica sempre più reattiva e concreta, in grado di controllare integralmente la produzione e l’efficacia delle attività di R&D. Amplieremo l’attività distributiva rafforzando la rete commerciale, che evolverà entro il prossimo anno da 160 a 200 informatori scientifici, per essere pronti a esaudire la crescita di richiesta dei nostri prodotti in Italia e all’estero”.

Roberto Lacorte, Vice Presidente di PharmaNutra Spa, prosegue: “C’è grande orgoglio nel poter condividere la crescita, non solo con i nostri collaboratori, ma anche con i nostri azionisti e investitori, che hanno dimostrato attaccamento e interesse allo sviluppo del Gruppo e, al tempo stesso, hanno rappresentato uno stimolo per proseguire nella direzione indicata il giorno del debutto su AIM. Se ripenso al giorno della quotazione, rivivo l’emozione unica, ma anche la responsabilità di tener fede all’impegno preso con i nostri stakeholders e il mercato. Siamo convinti di non aver tradito le attese, ma altrettanto consapevoli che la sfida rimane avvincente in un mercato sempre più globale e competitivo; per questo, ogni giorno siamo al lavoro per rendere questo Gruppo sempre più solido e lungimirante nelle scelte”. 

By