Piazza del Duomo a Pisa Patrimonio Mondiale UNESCO: approvato il Piano di Gestione

PISA – llustrato giovedì 18 marzo agli organi di informazione, presso la Sala delle Baleari di Palazzo Gambacorti, il Piano di Gestione quinquennale di Piazza del Duomo, approvato con delibera della Giunta Comunale sabato scorso 12 marzo 2021, atto necessario affinché detto sito possa essere mantenuto nel Patrimonio Mondiale UNESCO, Ente al quale il piano stesso deve ora essere inviato per le relative valutazioni di merito.

di Giovanni Manenti

Un processo che ha coinvolto, a vario titolo, il Ministero della Cultura – attraverso l’Ufficio UNESCO del Segretariato Generale, il Segretariato Regionale della Toscana, La Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e paesaggio per le province di Pisa e Livorno – la Regione Toscana, la Provincia di Pisa, il Comune di Pisa e l’Opera della Primaziale Pisana, Enti che, sin dal 2014, hanno costituito un Comitato di Pilotaggio a cui fare riferimento per addivenire, mediante confronti e condivisioni, alla stesura definitiva del Piano che costituisce lo strumento necessario per conservare il valore universale di un sito come Piazza dei Miracoli che fa parte del Patrimonio Mondiale UNESCO sin dal 1987.

Per sommi capi, il Piano si articola in una strategia di interventi quinquennali svolta nell’ottica di mitigare i rischi legati alle calamità naturali ed all’attività antropica correlata al turismo intensivo, oltre a valorizzare il sito quale Complesso Monumentale unitario e si ispira ai cosiddetti “5 C“, ovvero gli obiettivi strategici emersi dalla Convenzione di Budapest del 2002, vale a dire, in termini inglesi, “Credibility, Conservation, Communication, Capacity Building e Community Engagement“, il che ha consentito di elaborare 17 schede d’azione, vale a dire progetti specifici messi a punto per dare operatività a quanto contenuto nel Piano e che saranno oggetto di controllo da parte dell’UNESCO per confermare la collocazione del sito nel relativo Patrimonio Mondiale.

Impossibilitata a partecipare alla conferenza stampa, la Dr.ssa Mariassunta Peci ha inviato un breve comunicato con cui, a nome del Segretariato Generale – Ufficio UNESCO del Ministero della Cultura: “Esprimo la mia soddisfazione rispetto ai risultati raggiunti sul Piano di Gestione del sito Patrimonio Mondiale “La Piazza del Duomo di Pisa”, soffermandosi sull’evidenziare il grande spirito di collaborazione e di scambio fra tutte le Istituzioni rappresentate nel Comitato di Pilotaggio che ha consentito di elaborare uno strumento operativo in linea con le finalità della Convenzione di Budapest“.

Analogo apprezzamento, sempre in via cartacea, è giunto dal Segretariato Regionale della Toscana del Ministero della Cultura, che tramite la Dr.ssa Giorgia Muratori, ha sottolineato: “Questo importante traguardo di approvazione del Piano di Gestione sia stato raggiunto dopo un proficuo percorso di confronto e collaborazione fra le diverse Istituzioni, nato con l’avvenuta sottoscrizione nel 2014 di un Protocollo d’Intesa basato sulla cooperazione finalizzata all’attuazione, al monitoraggio ed all’aggiornamento delle Politiche di Gestione di Piazza del Duomo, dal che ognuno è stato messo in condizione di collaborare, per il proprio ambito di competenza, per la tutela, la gestione, la conservazione, la promozione e la valorizzazione culturale delle aree del sito, ragion per cui non possiamo che esprimere viva soddisfazione per questo importante risultato raggiunto“.

Oltre a ringraziare tutti coloro, assessore all’Urbanistica Prof. Massimo Dringoli in primis, ma anche ogni struttura comunale, per l’impegno profuso, il Sindaco Michele Conti ha tenuto a sottolineare: “Oggi é una data storica per la città di Pisa perché giunge a completamento un percorso che ha visto la nostra Amministrazione lavorare assiduamente per raggiungere un obiettivo che non era così scontato e per il quale vi è stata piena collaborazione sia con la Soprintendenza che con l’Opera della Primaziale Pisana ed un Team di tecnici esterni alla nostra struttura, così da elaborare un Piano che prevede una riqualificazione dell’area legata a Piazza del Duomo con un’attenzione particolare alla lotta all’abusivismo ed una revisione urbana per ciò che riguarda i manti stradali ed i marciapiedi, ma soprattutto una riqualificazione di quelle che sono le attività commerciali, semplicemente andando a ridefinire gli aspetti legati alla cartellonistica cercando di dare una visione d’insieme all’intera area interessata, ivi comprese le zone limitrofe, per far sì che alla auspicata fine di questa pandemia si possano dare risposte importanti all’economia attraverso la ripresa del Turismo che ne rappresenta uno dei volani più importanti“.

Questo Piano di gestione necessario per il mantenimento del sito nel Patrimonio Mondiale dell’UNESCO“, conclude il primo  cittadino, “non fa altro che andare ad inserirsi in una visione a lunga scadenza della città che la nostra Amministrazione sta portando avanti, in quanto non ci siamo voluti focalizzare solo sul quotidiano ma, al contrario, su quello che Pisa potrà apparire nei prossimi 50 anni e sicuramente la riqualificazione dell’area di Piazza del Duomo fa parte di questi obiettivi, cui faranno seguito il Piano Strutturale, la riqualificazione del centro Storico ed il nuovo piano del Commercio, al fine di portare a termine la nostra missione di far cambiare volto alla città“.

By