Picchia la compagna incinta davanti alla figlia di 18 mesi

PISA – Dopo l’ennesima aggressione da parte del suo compagno ha approfittato della sua assenza da casa per fuggire e chiedere aiuto a una vicina che ha avvertito la polizia e fatto scattare la rete di protezione dei servizi sociali.

E’ la vicenda che ha portato all’arresto di un senegalese di 58 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine. Secondo l’accusa contestata, l’uomo avrebbe picchiato la compagna incinta davanti alla figlia di appena 18 mesi. Per la vittima sarebbe stato l’ultimo episodio di una lunga serie di violenze e privazioni, per questo non ha più avuto la forza di restare in famiglia decidendo di chiedere aiuto. La donna e suo figlia sono ora ospitate in una struttura protetta a Pisa, mentre per il convivente è scattato l’arresto in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

La coppia era legata da oltre due anni, secondo quanto riferito dalla donna ai servizi sociali e alle poliziotte della seconda sezione della squadra mobile di Pisa, specializzate in reati come lo stalking, le violenze sessuali e domestiche. L’uomo avrebbe ripetutamente picchiato la compagna, anche durante la prima gravidanza mettendo ripetutamente in pericolo le condizioni del nascituro. La polizia, dopo avere messo in salvo la donna, ha raccolto in pochi giorni elementi a conferma del racconto della vittime delle violenze e indizi ritenuti sufficienti per arrivare all’adozione della misura di custodia cautelare.

Fonte: Ansa

20130914-165514.jpg

You may also like

By