Pieragnoli tuona su Viale: “Inaccettabile la mistificazione della realtà”

PISA – “Di inaccettabile c’è solo la mistificazione della realtà”. Risponde così il direttore Federico Pieragnoli alla nota di Giovanni Viale, segretario comunale del Pd, intervenuto nel dibattito sulle strisce blu sul litorale chiamando in causa proprio Confcommercio.

“Al segretario del primo partito cittadino, nominato dirigente della provincia dopo il provvedimento di abolizione delle province stesse” – afferma il direttore della Confcommercio provinciale – “rispondo che nei confronti dell’assessore Forte non c’è stato alcun attacco, ma semplicemente l’espressione di un legittimo dissenso verso un provvedimento dell’amministrazione comunale che ha stabilito di introdurre le strisce blu su tutto il litorale pisano.

Una decisione così penalizzante tanto da essere osteggiata non solo dagli imprenditori ma anche dagli stessi residenti, come dimostrato nella manifestazione di sabato”. “E’ chiaro” – prosegue il manager dell’associazione pisana – “che la nostra critica coinvolga di fatto il fautore principe di questa scelta, quello stesso assessore Forte che non è stato eletto da nessuno e che sul litorale pisano, da candidato, ha strappato la bellezza di tre preferenze. Forse anche per questo fatica a mettere a fuoco la realtà di un territorio che produce un terzo dell’economia turistica provinciale e che avrebbe bisogno di essere supportato da vere politiche di riqualificazione infrastrutturale e di rilancio, giusto l’opposto dell’introduzione degli stalli a pagamento”.

La conclusione: “Condivideremo fino in fondo ogni forma di protesta, finanche lo sciopero fiscale e non ci faremo intimidire dalle più o meno velate minacce che sono state rivolte ad alcuni dei nostri imprenditori”.

By