“Pinocchio on the road” in versione 4.0 alla scoperta di una Pisa inedita

PISA – Lo spettacolo “Pinocchio on the road” della Compagnia Con.Cor.D.A./Movimentoinactor è online sulla Piattaforma On Theatre TV, un originale evento digitale e interattivo, adatta ad un pubblico di ogni età.

Questa versione 4.0 di “Pinocchio on the road”, liberamente ispirato al Pinocchio di Carlo Collodi, è anche un modo originale per scoprire la città di Pisa attraverso una inedita esperienza visiva e di navigazione online.

Lo spettacolo realizzato sulle coreografie di Flavia Bucciero ed interpretato dai danzatori: Leila Ghiabbi, Elisa Paini, Laura Feresin, Pauline Manfredi e Fausto Paparozzi, nato da una produzione per il Teatro “Pinocchio Game”, è stato, infatti, completamente ripensato in forma di site-specific e interamente riprogettato per una fruizione virtuale e interattiva attraverso il computer, lo smartphone, il tablet e sarà disponibile sula Piattaforma On Theatre TV.

I biglietti dell’evento di visione virtuale interattiva, diviso in 5 parti, saranno acquistabili sulla piattaforma On Theatre https://www.ontheatre.tv/ a partire dal 21 maggio 2021 e sarà visibile ad un costo complessivo di €6,50,  a partire dal 28 maggio e per la durata di circa un mese.

Siamo molto orgogliosi di questa iniziativa perché le riprese video realizzate nella nostra città per questo ambizioso progetto, regaleranno allo spettatore una divertente e appassionante esperienza visiva e di navigazione –  ha dichiarato l’assessore alla cultura del Comune di Pisa Pierpaolo Magnani – gli spettatori potranno seguire i personaggi della storia di Pinocchio on the road nei luoghi inediti di Pisa in cui si muoveranno e questo permetterà loro di entrare in contatto diretto con le bellezze e le particolarità della nostra città”.

La storia di Collodi viene riletta, da una parte recuperando alcuni dei significati derivanti dal contesto contadino in cui è nata (il valore del cibo, dell’istruzione-scuola, il rapporto conflittuale con la legge-carabinieri) dall’altra questi significati vengono decontestualizzati, inserendo Pinocchio e gli altri personaggi in una realtà contemporanea tra città, natura e paesaggio – spiega la coreografa Flavia Bucciero – Da questo contrasto, tra elementi derivanti dalla tradizione e quelli di una modernità spinta, nascono figure dissonanti in un contesto sociale e ambientale pop. Le voci fuori campo, che identificano i vari personaggi, parlano in una lingua frammentaria e frammentata, un misto di napoletano, toscano, inglese, segno di una multiculturalità che sta in bilico con la babele. Si succedono personaggi divenuti ormai simbolici per l’immaginario universale: il grillo parlante, la fatina, mangiafuoco, il gatto e la volpe, lucignolo e tanti altri, ognuno portatore di una sua morale o antimorale. Come ogni bravo pinocchio contemporaneo, anche il/la protagonista attraverserà molte disavventure, fino ad uscirne, ritornando finalmente bambino”. 

Le immagini del videoartista Valerio Ciminelli ricercano una visionarietà, stratificazione di segni di un immaginario collettivo suscitato dalla storia di Collodi, attraverso l’uso dei linguaggi multimediali. La musica dello spettacolo utilizza sia sonorità elettroniche, sia musica strumentale ed è costruita in maniera originale dal musicista e compositore Antonio Ferdinando Di Stefano. Il rap finale è scritto e cantato da Davide Sereni, i contributi vocali sono di Chiara Pastorino.

“Pinocchio on the road” è una produzione interattiva virtuale del Consorzio Coreografi Danza d’Autore, Residenza Artistica della Regione Toscana-Rete R.A.T., che può essere ripensato e ricostruito per qualsiasi città e location museale, artistica, paesaggistica in ambienti chiusi o all’aperto. Le riprese effettuate al Teatro Nuovo di Pisa sono di Simone Tognarelli, le luci di Riccardo Tonelli. Le riprese e montaggio in 3 D sono di Andrea Lippi.

By