Pisa 1909, giovedì si decidono le comproprietà di Sbraga, Gatto e Forte

PISA – Con la cena di ieri sera del gruppo nerazzurro per salutare l’addio al calcio di Antonio Buscè si entra nel vivo per quanto riguarda il mercato. Già dopodomani, giovedì si risolveranno le comproprietà di tre giocatori del Pisa 1909.

Sono tre le comproprietà e riguardano Andrea Sbraga di proprietà della Lazio, Leonardo David Gatto dell’Atalanta e Francesco Forte attaccante ceduto in prestito (il Pisa detiene ancora il 50% del cartellino) all’Inter dove ha esordito anche nella massima serie in questa stagione.

Andrea Sbraga, domani si decide la sua comproprietà con la Lazio (Foto Massimo Ficini)

Giocatori di proprietà. Interamente di proprietà del Pisa, ma in scadenza sono Francesco Colombini, Massimo Lucarelli e Davide Adornato, così come maurizio Pugliesi (ha il contratto fino al 2014), Rocco Sabato, Nicola Mingazzini, capitan Favasuli e Leo Perez.

Chi rimane? Di questi giocatori pochi potrebbero rimanere in maglia nerazzurra per il prossimo anno. Questi i papabili: Sabato, Perez, i due giovani  Lucarelli e Adornato e Ciccio Favasuli. Per quest’ultimo potrebbero però arrivare richieste dalla serie B.

Prestiti. I nerazzurri in prestito raggiungeranno il ritiro delle rispettive squadre da cui sono stati ceduti in prestito: Sepe (Napoli), Benedetti (Chievo), Rozzio (Fiorentina), Carini (Modena), Pedrelli (Spezia), Barberis (Varese), Scappini, Rizzo (Sampdoria), Suagher (Atalanta), Tulli (Vicenza/Cesena), Fondi (Chievo). 

By