Pisa 1909, la presentazione della campagna abbonamenti e dell e nuove maglie

PISA– Il Pisa ha presentato presso la sede di Montacchiello la campagna abbonamenti per la prossima stagione unita alle nuove maglie da gioco.

di Giovanni Manenti 

Le sollecitazioni avute in questi giorni – esordisce il presidente Giuseppe Corrado – per l’apertura della campagna abbonamenti, hanno fatto sì che legassimo la legassimo all’acquisto delle maglie, che voglio presentare in contemporanea. Abbiamo lavorato sul nuovo logo per fare il punto di una partenza nuova e sul quale abbiamo assecondato le richieste dei tifosi per avere il nuovo nome del Pisa. In realtà non sarà come quello visto stamani, in quanto per le gare ufficiali sarà un logo in risalto per dare ancor più apprezzamento al valore delle maglie. Abbiamo oggi ricevuto le nuove seconde e terze maglie con il nuovo logo e siamo in attesa di ricevere la prima maglia nerazzurra con il nuovo logo. Solo per questo siamo arrivati un po’ lunghi per l’avvio della campagna abbonamenti. Io credo che le premesse saranno di un campionato in cui il Pisa sarà un riferimento per gli avversari e noi dovremmo essere bravi a fare un torneo di avanguardia dove ci sarà sicuramente da soffrire ma che ci auguriamo possa diventare un campionato storico per la nostra piazza. Speriamo di iniziare l’annata superando il record di abbonamenti per la Lega Pro che è di tremila abbonati. Il design delle maglie è semplice in linea con quello che è il profilo della Adidas, come sponsor Toscana Aeroporti prenderà il posto di Ngm, così come è confermato l’accordo con la “Casa di Cura San Rossore”, mentre per il main sponsor sul davanti delle maglie siamo ancora alla ricerca, cosa che pensiamo di concludere quanto prima. Vi sarà poi la possibilità di avere ulteriori sponsorizzazioni per tute, abiti, zaini, borse e quant’altro, chiunque voglia far pubblicità tramite il Pisa, le porte sono aperte”.

GLI ABBONAMENTI. “Per il momento – continua Corrado – la vendita degli abbonamenti è prevista solo presso il Pisa Point, anche se stiamo predisponendo la possibilità per avere un decentramento da avvenire prima possibile per consentire l’acquisto dei biglietti in più punti vendita possibili. Siamo al lavoro anche per lanciare gadget acquistabili anche sul nostro sito”.

“L’abbonato che sottoscrive l’abbonamento – dice Riccardo Silveatri – con una spesa ulteriore di €. 46,00 può acquistare la maglia ufficiale che, altrimenti è in vendita per €. 76,00. Tale promozione vale per tutte le categorie, tranne che per il “pacchetto ragazzi”. Viceversa, il “pacchetto famiglia” vale solo per le famiglie composte da padre, madre e ragazzi inferiori a 18 anni. Ci stiamo organizzando per mettere a disposizione uno store per gadget, magliette, sciarpe e quant’altro presso il ritiro di Storo, specie il week end di presentazione della squadra”.

SULLA STAGIONE E SUL MERCATO. “Credo che in una Società che vuole lavorare bene debba comporre la squadra non per fare abbonamenti, ma per essere competitiva per la categoria – prosegue Corrado – stiamo cercando di portare giocatori che si integrino bene con quelle che sono le caratteristiche tecniche e tattiche del nuovo Mister e desideriamo lavorare sotto traccia, vi è molta carne al fuoco, anche perché la concorrenza è elevata ed agguerrita. Confermo la cessione di Di Tacchio all’Avellino, mentre per Varela non abbiamo ancora trovato l’accordo con l’Ascoli, squadra gradita al giocatore e per Eusepi stiamo in stand by in attesa di verificare se vi sono offerte visto che l’attaccante desidererebbe restare in Seri. Siamo soddisfatti della contropartita di Di Tacchio, Mannini e Lisuzzo resteranno con noi per Eusepi dobbiamo esaudire le sue richieste in caso ci fosse qualche offerta dalla B e nel caso non riuscissimo ad acquistare un altra punta. Nonostante la retrocessione in C l’Inter ci ha confermato il prestito di Zonta. Per quanto riguarda Angiulli aveva nella clausola che in caso di retrocessione avrebbe potuto rescindere e ove ce ne sia la possibilità ha manifestato il desiderio di essere ceduto. Riteniamo di poter costruire una squadra più forte rispetto a quella dell’anno scorso i cui perni saranno Verna e Masucci che mi hanno confermato di voler restare in Lega Pro, così come Peralta e Zammarini, sperando che possano fare la differenza in una categoria come la serie C. Chiaramente continuano molto sulla giovinezza di Birindelli che è già molto aventi rispetto alla sua età e che il prossimo anno potrebbe essere il perno della nostra difesa. Lo staff medico sarà composto dal Dott. Di Legge e Lioci ma siamo alla ricerca di un fisioterapista che segua il quotidiano e fare da trade union con lo staff medico, mentre per le maggiori esigenze esterne è confermata la collaborazione con la Casa di Cura di San Rossore. Per quanto riguarda la formazione dei gironi non c’è ancora l’ufficioita ma le squadre toscane dovrebbero essere inserito nel medesimo tutte assieme”.

By