Pisa 1909. “Le Facce Nuove”. Alessandro Bacci, nemmeno vent’anni e tanta personalità

PISA – Prosegue la carrellata dei giocatori del Pisa attraverso la nostra rubrica “Le Facce Nuove”. E’ il turno del portiere Alessandro Bacci, scuola Fiorentina, le ultime due stagioni al Tuttocuoio.

image

Non ha ancora vent’anni, che compirà tra poco più di venti giorni, ma Alessandro Bacci ha già tanta esperienza in categoria oltre che talento da vendere. Il nuovo numero nerazzurro prodotto del fiorente vivaio viola, é stato uno dei primi ad arrivare questa estate e a farsi notare sia nelle amichevoli, che in Coppa Italia, dove dopo 7 minuti ha fatto esaltare il pubblico dell’Arena parando un rigore nel match col Sestri Levante a Boisfer poco dopo il gol del vantaggio di Antonio Montella. Ancora i rigori come 4 anni prima, sono stati la ciliegina sulla torta nella sua prestazione.

Ai tempi della Fiorentina Primavera a nemmeno 16 anni aveva infatti bagnato il suo esordio con la “cantera” dei gigliati in un match secco, gli ottavi di Coppa Italia contro l’Inter. E lo aveva fatto alla grande parando ben tre rigori nella sfida necessaria dopo i tempi regolamentari, e risultando essere decisivo per il passaggio al turno successivo. In quell’occasione il giovane Bacci aveva subito messo in mostra ció di cui era capace agli addetti ai lavori, e dato prova di essere precocemente pronto per il professionismo.

Il Tuttocuoio di mister Alvini gli diede infatti l’opportunità di entrare nel calcio che conta due anni fa, affidandogli la maglia da titolare, e riconfermandola ampiamente la scorsa stagione. Nonostante la giovane etá infatti il portierone (191 cm) nativo di Agliana (PT) non é rimasto scottato dall’approccio al calcio dei grandi, al contrario, con la calma di un veterano, si é imposto e ora all’ombra della Torre Pendente, si candida per crescere ulteriormente e lottare per traguardi importanti.

By