Pisa – Arezzo: la tradizione dalla parte dei nerazzurri

PISA –  I precedenti contro l’Arezzo all’Arena Garibaldi, sono favorevoli ai nerazzurri. In ventidue gare dodici vittorie del Pisa, otto pareggi e solo due i successi aretini. stemma-arezzoLa prima sfida risale alla Serie C del 32-33 ed il Pisa si impose per 2-0. Scoppiettante il 3-1 dalla stagione 61-62 quando entrambe le formazioni lottano per la promozione in B. Avanti l’Arezzo al 4’ poi la rimonta del Pisa completata dalla doppietta di Gianni Bui. Nel 64-65 il Pisa supera proprio l’Arezzo di un punto e conquista la B grazie al 2-0 firmato da Pier Luigi Galli e Beppe Cosma. Inutile invece il 3-1 del 70-71 all’ultima giornata. Per i nerazzurri reduci dal pesante 7-1 di Novara fu retrocessione in C. Negli ultimi anni da ricordare la sfida della stagione 2003-04. Arezzo già promosso in B e Pisa di Cabrini in lotta per i play off. Pareggio ricco di emozioni tra reti mancate più o meno clamorosamente. Nel 65-66 l’Arezzo ottiene  la prima promozione in B e fino a metà anni 80 da vita ad una altalena tra cadetteria e  Serie C. Nel 70-71 la squadra si piazza addirittura settima in B e nell’83-84 arriva quinta a soli 5 punti dalla Serie A.  Nella stagione 87-88 l’ennesima delusione: la società costruisce un organico da A e alla fine l’Arezzo sprofonda in C1 per poi fallire nel 1993 e ripartire dai dilettanti. In breve lo sconosciuto Serse Cosmi portò la squadra nuovamente in C2. Nel 2004 l’Arezzo domina in C1 e vola in B dove resta fino al 2007 quando retrocedette all’ultima giornata con la polemica, dell’allora allenatore Antonio Conte, contro la Juventus rea a suo dire di essersi poco impegnata contro lo Spezia. Nella stagione 09-10 la squadra viene affidata a Leonardo Semplici che però viene esonerato nonostante una buona media. Al suo posto arriva Galderisi anch’esso allontanato alla vigilia dei play off. Torna Semplici che perde la gara di andata e Galderisi disputa quella di ritorno. Alla fine dopo una stagione travagliata, nell’estate 2010 l’ennesimo fallimento e l’ennesima ripartenza. Nella scorsa stagione il ritorno tra i professionisti, tramite ripescaggio, in sostituzione del Vicenza anch’esso ripescato, a danno del Pisa, in B.
32-33 Serie C, Pisa-Arezzo 2-0;
59-60 Serie C, Pisa-Arezzo 1-1;
60-61 Serie C, Pisa-Arezzo 3-0;
61-62 Serie C, Pisa-Arezzo 3-1;
62-63 Serie C, Pisa-Arezzo 0-2;
63-64 Serie C, Pisa-Arezzo 1-0;
64-65 Serie C, Pisa-Arezzo 2-0;
66-67 Serie B, Pisa-Arezzo 2-0;
69-70 Serie B, Pisa-Arezzo 0-0;
70-71 Serie B, Pisa-Arezzo 3-1;
75-76 Serie C, Pisa-Arezzo 1-0;
76-77 Serie C, Pisa-Arezzo 1-1;
77-78 Serie C, Pisa-Arezzo 2-1;
78-79 Serie C1, Pisa-Arezzo 2-1;
84-85 Serie B, Pisa-Arezzo 1-1;
86-87 Serie B, Pisa-Arezzo 1-1;
96-97 Serie C2, Pisa-Arezzo 0-0;
97-98 Serie C2, Pisa-Arezzo 2-3;
00-01 Serie C1, Pisa-Arezzo 2-1;
01-02 Serie C1, Pisa-Arezzo 4-2;
02-03 Serie C1, Pisa-Arezzo 0-0;
03-04 Serie C1, Pisa-Arezzo 3-3.

 

By