Pisa – Arzachena 3-0. Doppietta di Cuppone e Di Quinzio. Il Pisa accede agli ottavi di Coppa

PISA – Il Pisa SC con una doppietta di Cuppone e un gol di Di Quinzio batte l’Arzachena (3-0) e accede agli ottavi di Coppa Italia Lega Pro dove affronterà la vincente tra Pontedera e Siena che giocheranno il prossimo 14 novembre. 

PRE MATCH. Prima del fischio d’inizio un minuto di raccoglimento per ricordare il campione della boxe Piero Del Papa scomparso pochi giorni fa. Mister D’Angelo lascia a riposo Zammarini e De Vitis. Portiere di Coppa è Cardelli. Maffei prelevato dal Bari debutta in una gara ufficiale. Cernigoi e Marconi è la coppia d’attacco della formazione nerazzurra schierata in avvio da mister D’Angelo.

IL PRIMO TEMPO. Pisa in maglia nerazzurra, Arzachena in maglia gialla. I primi minuti sono di studio ad un ritmo soporifero quasi d’allenamento. È il Pisa a fare la partita e a sfiorare il vantaggio con una conclusione di Di Quinzio deviata da un difensore sardo che poi termina in angolo. Il corner non ha esito. Un occasione anche per la formazione di mister Giorico, con una conclusione di Bruni bloccata a terra da Cardelli. È una prima frazione a ritmi blandi. Prova a vivacizzarla Cuppone che va via sulla destra, poco dopo la mezz’ora, e costringe Onofri a stenderlo. Punizione per i nerazzurri che non ha esito e ammonizione per il numero 17 sardo. Succede poco, pochissimo. Sul finire di prima frazione il Pisa trova il gol su un traversone di Di Quinzio deviato da Busatto alle spalle di Pini con Cuppone che però tocca con la mano. Gol annullato con Cuppone che viene ammonito. La prima frazione termina senza recupero sullo 0-0.

IL SECONDO TEMPO. Succede più nei primo 300 minuti della ripresa di quanto non successo nel primo tempo. Il Pisa nel primo giro di orologio ha due occasioni, la prima con Cuppone deviata in angolo da Pini, la seconda con Cernigoi che alza sopra la traversa di testa. L’Arzachena risponde con una conclusione di Arboleda che termina di un soffio a lato dal montante di Cardelli e si ripete poco più tardi con un traversone sempre di Arboleda che arriva sui piedi di Casula che “bolla” letteralmente Birindelli con il suo sinistro. La mossa che decide il match arriva dalla panchina. D’Angelo richiama Marconi in panchina al suo posto Liotti con Cuppone fino a quel momento esterno che passa al fianco di Cernigoi. Passano 4 minuti che il Pisa passa in vantaggio: cross da destra di Izzillo sponda di Cernigoi per Cuppone che da due passi sblocca la partita. L’Arzachena a questo punto è costretta sulla difensiva. Il Pisa agisce di rimessa e colpisce all’alba del 70′ quando Di Quinzio pesca con un lancio al bacio Cuppone che si I vola entra in area dalla destra e in diagonale batte Pini: 2-0 che chiude di fatto il match. All’Arena inizia anche a piovere con forte intensità e i riflettori si accendono. C’è spazio come al solito per le sostituzioni e l’ingresso in campo dell’appena sedicenne Tommaso Liberati prodotto del vivaio del Pisa e qualche altro tentativo in attacco di Cernigoi e Maffei (colpo di testa di poco alto sopra la traversa), ma niente di più. Nel recupero Di Quinzio realizza il 3-0 a tu per tu con Carta al secondo tentativo dopo che il portiere aveva respinto la prima conclusione del numero dieci nerazzurro. Finisce con i cori per  Maurizio Alberti e gli applausi alla squadra nerazzurra che strappa la qualificazione al turno successivo della manifestazione.

PISA – ARZACHENA 3-0

PISA (3-5-2): Cardelli; Buschiazzo, Masi, Meroni (60′ Liotti) Liotti; Birindelli (72′ Liberati), Izzillo(83′ Brignani), Di Quinzio, Cuppone, Maffei (72′ Lisi), Cernigoi, Marconi (60′ Marin). A disp. Gori, D’Egidio, Moscardelli, Masucci, Gucher. All. Luca D’Angelo

ARZACHENA (3-5-2): Pini (84′ Carta); Baldan, Benedini, Busatto; Arboleda, Corinti (61′ Manca) , Casula (61′ Taufer) , Porcheddu, Onofri (55′ Pandolfi); Ruzzittu (84′ La Rosa), Bruno. A disp. Ruzzittu, Gatto, Sanna, Casini, Trillo. All. Mauro Giorico

ARBITRO: Acanfora della sezione di Castellammare di Stabia (Ass. Pappalardo – Rondini)

RETI: 64′ e 69′ Cuppone, 93′ Di Quinzio

NOTE: giornata soleggiata ma disturbata dal vento, terreno in perfette condizioni. Spettatori 500 circa. Ammoniti Onofri, Cuppone. Angoli 8-3. Rec pt 0′, st 3′

By