Pisa, una riunione della Commissione Cultura sugli scavi archeologici

PISA – Domani, martedì 7 febbraio 2017 alle 17,30 presso la sala dei gruppi consiliari di maggioranza (terzo piano di Palazzo Mosca) si terrà una riunione della Commissione Cultura del Comune di Pisa che verterà sugli scavi archeologici.

L’incontro, nello specifico, vedrà l’audizione del Presidente Del Consorzio Basso Valdarno, Marco Monaco, sugli scavi archeologici, finanziati dallo stesso Consorzio, che furono fatti lo scorso agosto presso il giardino della stessa sede del Consorzio – lungarno Galilei – e che portarono alla luce i resti della casa del conte Ugolino della Gherardesca.

Questi scavi, come spiegò il Consorzio, «hanno permesso di riportare alla luce una sequenza di strutture e livelli d’uso che si collocano tra il XII secolo e lo scorcio del XVIII secolo, confermando la presenza in questa zona degli edifici di proprietà del conte Ugolino della Gherardesca: della struttura abitativa posseduta da Ugolino rimangono alcune tracce, ben documentabili, che testimoniano l’avvenuta distruzione nei primi anni del XIV secolo, come riportano le fonti scritte».

Sempre l’anno scorso, nel mese di giugno, venne anche inaugurato il nuovo spazio museale “Torre del conte Ugolino” all’interno del Palazzo dell’Orologio, che ospita la Biblioteca della Scuola Normale in piazza dei Cavalieri.

La Torre della fame è famosa per essere stata il luogo in cui si consumò il dramma di Ugolino e dei suoi figli e nipoti, che furono qui rinchiusi e lasciati a morire di fame nel 1289 e che venne raccontato, poi, nell’Inferno di Da Dante Alighieri, in uno dei suoi passi più celebri.

By