Pisa – Cuneo 1-0. Il Mosca timbra il primo successo pesante dei nerazzurri davanti al proprio pubblico

PISA – Con un gol di Davide Moscardelli al 12′ del secondo tempo il Pisa batte il Cuneo e incamera i primi tre punti stagionali davanti al proprio pubblico.

di Antonio Tognoli

PRE MATCH. Mister D’Angelo deve fare a meno di Brignani infortunato e Maffei che deve scontare un turno di squalifica. Il tecnico ex Casertana schiera Gori tra i pali. Davanti a lui la difesa a tre formata da Buschiazzo, Meroni e De Vitis. A centrocampo spazio a San Marino nel ruolo di mezz’ala assieme a Gucher e Di Quinzio. Gli esterni sono Birindelli a destra e Lisi a sinistra. In attacco la coppia formata da Moscardelli e Marconi. Il Cuneo di mister Scazzola risponde con un classico 4-4-2. Davanti a Marcone ci sono il capitano Santacroce e Cristini con Castellano a destra e Celia a sinistra. Lo sloveno Suljic e Bobb sono i centrali di centrocampo con Mattioli e Caso che vanno a fare gli esterni. Scazzola schiera in attacco Jallow e Borello. Prima dell’inizio della partita Andrea Lisuzzo (che si presenta con il figlio) viene omaggiato dal presidente Giuseppe Corrado con la maglia numero quattro e omaggiato da tutto il pubblico. La Nord lo ringrazia con un “Grazie Lisuzzo”.

PRIMO TEMPO. Pisa in maglia nerazzurra con bordature gialle, Cuneo in campo con una maglia rossa con pantaloncini bianchi. Il primo brivido per i tifosi nerazzurri è al 4′ quando Bobb si invola verso l’area e lascia partire un sinistro che si alza di poco sopra la traversa. Piemontesi ancora pericolosi al minuto 8 quando Borello scodella un bel traversone in mezzo con palla che perviene sulla testa di Jallow che in tuffo colpisce prima il palo e poi deposita in gol cn un braccio. Gol giustamente annullato e giallo per il “colored” di Scazzola. Pisa un po’ in difficoltà. Il Cuneo conquista anche il primo corner della gara che non ha esito. Il Pisa però non riesce ad essere pericoloso dalle parti di Marcone. Il Cuneo si dimostra squadra tosta che non è certo venuta all’Arena a fare la cosiddetta scampagnata. I nerazzurri provano ad alzare ritmo e pressing. Moscardelli prova a dare la sveglia ai suoi ma su un traversone da sinistra di Lisi respinto da Lisi, Gucher manca il controllo e l’azione sfuma. Il Cuneo si fa ancora pericoloso questa volta con un tiro da fermo di Suljic che Gori devia in corner. Il direttore di gara però non si accorge di un fallo di Castellana su Lisi che protesta vivacemente. I nerazzurri si fanno vedere in avanti al 39′ con i cross di Lisi e un colpo di testa in torsione di Marconi che pero sfila a fondo campo. Nel finale il Sig. Meleleo concede una punizione al Pisa vicino alla bandierina ma poi non la fa battere perché non concede nessun recupero.

SECONDO TEMPO. Ad inizio ripresa due cambi uno per parte. Per il Pisa dentro Masi e fuori Meroni, per il Cuneo Caso fa posto a Kanis. Il Pisa si rende pericoloso al 3′: punizione del Mosca sinistro liftato in mezzo per la testa di Buschiazzo che alza però troppo la mira. Palla alta sopra la traversa. Secondo ammonito nel Cuneo  a fare le spese del giallo Castellana. Al 9′ esce Birindelli apparso un po’ acciaccato. Zammarini a questo punto va a fare l’esterno. Il Pisa trova il vantaggio al 12′:  punizione da destra di Di Quinzio spizzata di Zammarini per la deviazione di testa del Mosca che mette la palla nell’angolo alla sinistra di Marcone. L’Arena può finalmente gioire con il suo capitano che se ne va con i suoi compagni a prendere l’abbraccio della Curva Nord. Rinvigorito dal gol il Pisa sfiora il raddoppio con Lisi, che qualche minuto prima aveva chiesto il rigore per un fallo subito all’interno dell’area piemontese. Al 41′ e’ ancora Moscagol a provare a portare il Pisa al raddoppio ma il suo destro al volo termina alto di un soffio sopra la traversa. Nel finale c’e spazio per l’ingresso di Izzillo e Liotti al posto di Lisi e Gucher. Sono cinque i minuti di recupero concessi dal direttore di gara nei quali ancora il Mosca colpisce un palo a Marcone battuto.

PISA – CUNEO 1-0

PISA (3-5-2): 1 Gori, 13 Meroni (46′ 6 Masi) , 30 De Vitis, 4 Bischiazzo, 2 Birindelli (9′ 14 Marin) , 5 Zammarini, 27 Gucher, (88′ 8 Izzillo), 10 Di Quinzio, 23 Lisi (88′ 19 Liotti) 9 Moscardelli, 31 Marconi (65′ 26 Masucci). A disp. 22 Cardelli, 12 D’Egidio, 7 Cernigoi, 8 Izzillo, 11 Cuppone, 19 Liotti. All. Luca D’Angelo

CUNEO (4-4-2): 22 Marcone; 21 Castellana, 13 Santacroce (71′ 33 Marin) , 4 Cristini, 23 Celia; 18 Mattioli (67′ 7 Arras), 14 Suljic, 8 Bobb, 10 Caso (46′ 27 Kanis); 15 Jallow, 28 Borello (77′ 19 Spizzichino). A disp. 1 Gozzi, 2 Tafa, 3 Bertoldi, 5 Said, 6 Romanò, 11 Testa, 16 Alvaro, 34 Sadotti. All. Cristiano Scazzola

ARBITRO: Meleleo della sezione di Casarano (Ass. Salvatori di Rimini e Colinucci di Cesena)

RETI: 12′ Moscardelli

NOTE: Serata calda terreno in perfette condizioni. Ammoniti Jallow, Castellana. Angoli 1-4. Spettatori 6.152. Rec pt 0′, st 5′

By