Pisa attraverso i francobolli. Percorso filatelico tra storia, arte e tradizioni. Le foto

PISA – La storia di Pisa attraverso i francobolli che le sono stati dedicati. È stato questo il tema della mostra che è stata presentata sabato 1 giugno a Palazzo Gambacorti nella storica sala Baleari dal titolo “La Città di Pisa attraverso i francobolli”, un percorso filatelico tra storia, arte, economia e tradizioni, a cura di Fabrizio Fabrini.

di Antonio Tognoli

Non mancano i riferimenti a personaggi illustri legati a Pisa e a diverse curiosità, non sempre conosciute neppure dagli stessi pisani.

LE PAROLE DELL’ASSESSORE ANDREA BUSCEMI 

Il presidente del Consiglio Regionale della Toscana Eugenio Giani non è potuto essere della mattinata per impegni istituzionali.

L’assessore Andrea Buscemi presenta l’iniziativa 

Una piccola grande mostra dedicata alla storia di Pisa e ad i suoi francobolli – ha detto Andrea Buscemi, assessore alla cultura del Comune di Pisa – all’interno di una sala storica come quella delle Baleari. Pisa per la sua storia è una delle città più importante del mondo. Ho avuto modo di constatarlo nel nostro viaggio a Saint Tropez di qualche giorno fa. Non è che non lo sapessi ma ho avuto delle conferme dell’importanza nel mondo della nostra città”.

Sono particolarmente lieto di partecipare a questa giornata storica – afferma Fabio Gregori, responsabile Filatelia Poste Italiane – il francobollo è storia che ci fa entrare dentro personaggi e meraviglie della nostra storia, aiuta  rendere l’idea di quello che è stato nella nostra storia, un filo conduttore tra passato e presente. Il nostro obiettivo è far conoscere il francobollo alle nuove generazioni perché l’uso non è più così frequente come prima viste le nuove tecnologie. Spezzare una catena storica sarebbe veramente un peccato”.

Il nostro divertimento è quello di raccontare la storia di quello che gli uffici postali hanno emesso o devono emettere”, afferma Alviero Battistini, segretario del Centro Italiano Filatelia Tematica –

La mostra è stata  allestita nell’atrio di Palazzo Gambacorti e sarà visitabile fino al 27 giugno da lunedì a venerdì dalle 9 alle 19 e sabato dalle 9 alle 13.

Insieme alla collezione di francobolli a tema pisano sarà visibile anche “La mia Pisa”, una selezione di medaglie di Angelo Ciucci.

In occasione della inaugurazione, grazie ad una apposita postazione operativa di Poste Italiane, è stato ideato un apposito annullo filatelico dedicato al Giugno Pisano, con un francobollo celebrativo della figura di Galileo Galilei affrancato a quattro cartoline disponibili per tutti i visitatori fino a esaurimento il solo giorno di sabato 1 giugno dalle ore 11 alle ore 18.

By