Pisa – Frosinone, la partita ai “raggi X”. Battini nell’intervallo rifiuta l’intervista Rai

PISA – Al Pisa non bastano quasi il 60 per cento di possesso di palla e la superiorità numerica per avere la meglio del Frosinone che riesce ad uscire indenne dall’Arena Romeo Anconetani.

Il Pisa tiene botta ad una delle favorite alla vittoria finale del girone B, anzi, a tratti la mette sotto sia undici contro undici, che in inferiorità numerica, tuttavia, senza riuscire ad avere la meglio. Nel primo quarto d’ora il Pisa surclassa il Frosinone che fatica a passare la metà campo e va al tiro per ben due volte, riuscendo a passare proprio nella seconda conclusione nello specchio della porta, quando Arma prende l’ascensore, staccando più in alto di Bertoncini e insacca di testa nell’angolino basso alla sinistra di Zappino. Esplode l’Arena, esulta l’attaccante marocchino che realizza la prima rete davanti al suo pubblico in campionato. Alla fine della prima frazione saranno cinque le conclusioni dei nerazzurri, tre nello specchio e due fuori. Il computo dei tiri totali terminerà 11-5 per il Pisa. Il Frosinone tira fuori il massimo da un primo tempo veramente incolore pieno di falli che meritavano sicuramente in diverse circostanze cartellino di diverso colore, come accade intorno al 20′ quando Frara, gia’ ammonito commette tre falli a centrocampo ma il direttore di gara non se la sente di estrarre il rosso. La situazione più eclatante che fa arrabbiare il pubblico pisano e’ datata 45′ quando Curiale rifila una gomitata allo zigomo di Rozzio a gioco fermo. Il difensore del Pisa è costretto ad uscire in barella e rimane stordito per qualche minuto. Il Sig. Verdenelli e il suo assistente si fanno sfuggire questo episodio suscitando le proteste del pubblico che si scalda, così come il presidente nerazzurro Carlo Battini che nell’intervallo della partita rifiuta arrabbiato l’intervista della Rai. La riprese inizia in un clima incandescente. Il Frosinone continua a fare la sua partita ostruzionistica ci sono fallì a ripetizione. All’8′ ne fa le spese Soddimo che viene espulso. Saranno in totale cinque gli ammoniti tre da parte ciociara e due da parte nerazzurra, con una partita molto fallosa. Il computo totale dei galli sarà 20-16 per il Frosinone. Nell’ultima parte di gara Pagliari le tenta tutte inserendo Lucarelli e spostando quindi Napoli a sinistra prima della sua sostituzione con Cia. Non c’è niente da fare, il Pisa non passa neanche dopo 6′ di recupero, ma i ragazzi nerazzurri dopo la partita si prendono i giusti applausi dei tifosi. Se quello visto a Pisa e’ il Frosinone, i nerazzurro possono tranquillamente rientrare nel lotto di squadre che ambiscono ad un posto al sole.

20130908-014330.jpg

By