Pisa Half Marathon, una storia piena di storie… e nomi torna domenica 11 ottobre

PISA – Una storia lunga 14 anni ricca di nomi di campioni, di grandi prestazioni, di numeri importanti per quanto concerne la partecipazione.

E’ la storia della Pisa Half Marathon che domenica 11 ottobre tornerà in scena andando anche un po’ controcorrente, nel senso che la classica toscana, inserita nel calendario nazionale Fidal e valida quale Campionato Regionale sui 21,097 km, sarà a conti fatti una delle poche mezze maratone a sfidare l’emergenza Covid-19 evitando la scelta che moltissimi hanno fatto, ossia rinviare tutto al prossimo anno. Una scelta coraggiosa, rispettando naturalmente tutte le disposizioni sanitarie in atto.

Le radici della Mezza Maratona di Pisa risalgono al 2007, da allora si contano ben 11 vittorie straniere in campo maschile a fronte di due soli successi italiani, entrambi dovuti al campione di casa Daniele Meucci, primo nel 2009 e nel 2013, in questo caso con un tempo, 1h02’44”, ancora oggi record della corsa. Il pisano campione europeo di maratona è particolarmente legato alla corsa, essendo testimonial non solo della gara, ma anche dell’Associazione Per Donare la Vita Onlus che ha dato il là all’evento e alla quale sono destinati gli eventuali introiti. Come Meucci, unici a riuscire nella doppietta sono stati i kenyani Julius Kipngetich Rono, primo nel 2012 e 2016 e Paul Tiongik, con un bis consecutivo nel 2017 e 2018. Tra le donne la regina della gara pisana è la marocchina Hanane Janat, autrice di un tris fra il 2011 e 2013 chiuso col primato della gara in 1h12’09”. Quattro i successi italiani, ultimo dei quali nel 2015 grazie a Pamela Gabrielli. Campioni uscenti sono il ruandese Jean Baptiste Simuneka, in una delle sue ormai rare apparizioni su strada essendosi specializzato nelle prove di corsa in montagna, in 1h05’25” e della burundiana Coraline Nahimana in 1h15’08”. Da notare come quest’anno sarà al via anche l’atleta paralimpico Andrea Lampri, al suo esordio sulla mezza con le sue protesi alle gambe.

Il primato di presenze è del 2017, con 1.282 arrivati. Le iscrizioni sono già aperte e si chiuderanno improrogabilmente l’8 ottobre, il costo varia in base al numero d’iscrizione e quindi prima si procede, più si risparmia, l’obiettivo è raggiungere le 1.500 presenze solo sui 21,097 km. La Pisa Half Marathon si svolgerà anche in versione Virtual: chi sarà regolarmente iscritto e non potrà essere presente sul posto, potrà gareggiare in qualsiasi altro luogo utilizzando un’app di riferimento, ricevendo ugualmente a casa medaglia di partecipazione e pacco gara.

Oltre alla mezza, confermata anche la Pisa Ten, dopo il più che positivo esperimento dello scorso anno. Le partenze, che come da protocollo saranno divise in gruppi con massimo 500 runner separati di mezz’ora l’uno dall’altro, inizieranno alle ore 9:00 da Via Contessa Matilde, in corrispondenza dell’ingresso principale dell’Istituto Tecnico Leonardo Da Vinci, conclusione come da tradizione in Piazza dei Miracoli, all’altezza del Museo delle Sinopie. 

By