Pisa Jazz e Pisa Folk approdano al Settembre Sangiulianese

PISA – Le storiche rassegne pisane Pisa Folk e Pisa Jazz, giunte ormai rispettivamente alla 18° e 10° edizione (contando solo l’attuale direzione, in realtà il primo circolo Pisa Jazz nacque nei primi anni ‘70), approdano al Settembre Sangiulianese, tradizionale rassegna di fine estate del Comune di San Giuliano Terme, quest’anno dedicata alla musica, alla letteratura, al teatro e al territorio.

Sabato 12 Settembre alle ore 21.00 il Pisa Jazz porta in scena il doppio concerto del quintetto “Brotherhood” di Fabrizio BossoGiovanni Guidi e Francesco Bearzatti, con Jacopo Ferrazza al contrabbasso e Marco Valeri alla batteria

Introdotti dal duo tutto toscano “Dialogues” di  Nico Gori e Piero Frassi dedicato alle musiche di Petrucciani.

Giovanni Guidi e Fabrizio Bosso hanno percorso strade molto diverse: Guidi, pianista visionario e raffinato compositore, per anni alla corte di Enrico Rava, dopo alcune incisioni per CAM Jazz è approdato alla blasonata etichetta ECM, con cui ha già registrato quattro album da leader. Fabrizio Bosso, trombettista intenso e versatile, arrivato ai massimi vertici a livello mondiale del suo strumento, ha inciso da leader per Blue Note, Verve ed ora Warner. I due, incontratisi spesso nei backstage nel corso degli anni, nel 2017 hanno pensato bene di unire le forze in una idea che li potesse spingere a oltrepassare i confini della loro personale ricerca musicale. In questo nuovo percorso Francesco Bearzatti è il naturale trait d’union: ha collaborato in tempi diversi con entrambi ed è in grado di spaziare con grande estro e libertà dal lirismo più struggente all’improvvisazione più estrema. Il gruppo, è completato da due giovani talenti indiscussi quali Jacopo Ferrazza e Marco Valeri. 

Ad aprire il concerto l’intimo set di due maestri ormai beniamini della scena toscana; Nico Gori e Piero Frassi hanno scelto la formula consolidata del duo clarinetto e pianoforte per proporre un repertorio di dialoghi musicali fortemente influenzato da sonorità classiche, contrappunti e jazz della tradizione; non mancheranno inoltre incursioni raffinate nel jazz moderno e nel latin jazz per questa nuova produzione cameristica targata Pisa Jazz.

Mentre Domenica 13 Settembre, sempre alle ore 21.00, il Pisa Folk Festival ospita un evento d’eccezione, in prima assoluta: Maria Mazzotta in Amoreamaro con ospite speciale Ginevra Di Marco. 

Quello del 13 settembre sarà un concerto speciale perché sul palco con Maria Mazzotta, che presenta il suo ultimo album “Amoreamaro”, oltre al virtuoso fisarmonicista Vince Abbracciante e al talentuoso percussionista Cristiano Della Monica, salirà una delle voci più apprezzate del panorama musicale italiano: Ginevra di Marco. 

Maria Mazzotta e Ginevra Di Marco sono due artiste da sempre impegnate nella ricerca musicale tra tradizione e contaminazioni, per la prima volta sul palco insieme per condividere senza timore tutte le emozioni viscerali che il sentimento dell’ “Amoreamaro” può suscitare, trovando nel canto, come da tradizione popolare, la catarsi, la consolazione, la forza e la cura. 


Due appuntamenti di rilevanza nazionale, che vedono talenti indiscussi della musica jazz e della world music, succedersi sul palco nella ricca cornice del Settembre Sangiulianese la cui direzione artistica è affidata quest’anno all’Associazione The Thing- Promozione Eventi.

 “L’unione fa la forza e tra le tante collaborazioni attivate in questo Settembre Sangiulianese siamo davvero molto felici di avere Pisa Jazz e Pisa Folk, due realtà pisane con una lunga e prestigiosa storia alle spalle, ‘in trasferta’ a San Giuliano Terme” – dichiarano Andrea Vescio e Gabriele De Luca di The Thing -Promozione Eventi–  che aggiungono: “il festival, è inutile nasconderlo, si svolge in un momento complesso e delicato, soprattutto per le manifestazioni pubbliche. Le sacrosante norme anti-contagio hanno reso più complessa l’organizzazione di una manifestazione che, tuttavia, ha tenuto conto della situazione epidemiologica fin dal principio, strutturandosi in modo da limitare al minimo i rischi, privilegiando spettacoli per cui la fruizione a sedere sia più adatta”. 

Pieno apprezzamento arriva anche dalla vice-sindaco del Comune di San Giuliano, Lucia Scatena: “La musica ha sempre avuto un ruolo centrale nel Settembre Sangiulianese e questa edizione 2020 non fa eccezione.

Il cartellone propone appuntamenti di qualità, per i quali ringrazio le associazioni Pisa Jazz, Pisa Folk e Fanny Mendelssohn. I due eventi nel Settembre di Pisa Jazz e Pisa Folk ci consentono di valorizzare uno spazio pubblico da qualche anno restituito alla cittadinanza: il parco comunale “Luciano Pratali” a Ghezzano, zona Praticelli. Un valore aggiunto del Settembre Sangiulianese è la sua natura diffusa, che abbraccia ogni angolo di territorio.

Il Settembre è iniziato molto bene, il pubblico ha dimostrato fin da subito di apprezzare gli appuntamenti del cartellone e soprattutto la varietà della proposta culturale che come Comune abbiamo messo in campo in collaborazione con l’associazione TheThing. Siamo sulla buona strada per far crescere ancora di più una manifestazione che caratterizza in maniera unica San Giuliano Terme, la sua gente, il suo territorio”.

“La sinergia e la piena collaborazione tra soggetti e attori diversi, in questa fase complessa per il mondo dello spettacolo dal vivo, è stata fondamentale per la realizzazione degli eventi, ringraziamo sinceramente il Comune di San Giuliano e The Thing-Promozione Eventi per averci coinvolto in questa edizione del Settembre Sangiulianese, siamo ben felici di portare le nostre esperienze e i nostri progetti nei comuni limitrofi” affermano Francesco Mariotti e Francesco Distefano, rispettivamente Direttore Artistico del Pisa Jazze Presidente dell’Ass. Pisa Folk.

Entrambi i concerti si terranno nella località di Ghezzano, presso il parco Luciano Pratali, nel pieno rispetto delle normative sanitarie vigenti. 

Il concerto BOSSO BEARZATTI GUIDI “Brotherhood” + GORI FRASSI “Dialogues” è ad ingresso a pagamento (15 euro intero, 8 euro ridotto studenti e under 25), biglietti acquistabili online su Ticketone.it, nei punti vendita Ticketone e la sera stessa del concerto presso la biglietteria del Parco pratali dalle 20:30.

Il concerto Maria Mazzotta in Amoreamaro con ospite speciale Ginevra Di Marco è ad ingresso gratuito, con prenotazione obbligatoria su Evenbrite.

Per informazioni è possibile scrivere all’indirizzo:

associazionethething@gmail.com

By