Pisa-Nocerina 1-1. Russo N. risponde a Buscè in pieno recupero

PISA – Un buon Pisa è fermato sul pari (1-1) dalla Nocerina che realizza con Russo N. che fa il paio con il gol di Buscè in partura di seconda frazione. Un risultato che va stretto al Pisa che ha dominato per larghi tratti il match.

Pre gara. Mister Alessandro Pane conferma la formazione che ha sconfitto il Catanzaro, con Sepe tra i pali sono Sbraga, Colombini e Sabato a formare il terzetto di difesa. A centrocampo sugli esterni spazio a Buscè e Benedetti. In mediana agiscono Rizzo, Mingazzini e capitan Favasuli. Davanti la collaudata coppia Perez-Tulli. la Nocerina di mister Auteri risponde con una formazione inizialmente equilibrata con Felice Evacuo che parte dalla panchina. De Liguori e Bruno saranno i guastatori in mezzo al campo con Garufo e Corapi con libertà di agire sulle fasce. Merino (molto discusso in settimana) farà coppia con Maikol Negro in attacco.

Durante l’intervallo sbandieratori hanno allietato lArena (Foto Fabio Lelli)

Il primo tempo. Pisa in completa tenuta nerazzurra, Nocerina in maglia bianca con bordi superiori rossoneri. Parte bene il Pisa (7′) che ci prova con Tulli. Destro dal limite dell’attaccante nerazzurro che termina di un soffio a lato. All’11’ fallo sullo stesso attaccante con Sabato che costringe con una grande punizione Aldegani alla respinta, dalla quale però nasce un altra occasione da gol per Buscè che a due passi dalla porta non riesce a depositare in gol ancora per l’opposizione dell’estremo difensore “molosso”, che in questo frangente tiene a galla i suoi. Al 13′ altra occasione per i nerazzurri con Favasuli che crossa da sinistra, una deviazione innesca Perez che serve Tulli a centro area,ma la sua deviazione termina alta. Al 15′ un altra grande azione dei nerazzurri. Tacco volante di Perez per Buscè che carica il sinistro appena dentro l’area, Aldegani devia in angolo. Doppo qualche minuto di equilibrio con due conclusioni che non hanno effetto da parte della Nocerina, il Pisa si riporta in avanti e tra il 22′ e il 24′ va ancora vicino alla segnatura con Favasuli che dal limite impegna Aldegani. Il capitano nerazzurro un minuto più tardi calcia su invito di Tulli un  diagonale sulla cui respinta Perez non ne approfitta e mette sul fondo. Peccato. La superiorità del Pisa è evidente in campo. La Nocerina è molto contratta, ma fraseggia bene a centrocampo.  Al 32′ cross di Buscè da destra, testa di Favasuli di poco a lato. Nel finale di prmo tempo ammoniti per la Nocerina Baldan e per il Pisa Benedetti, che era in diffida e salterà il big-match di domenica prossima a Frosinone. Il primo tempo finisce a reti bianche. Risultato che sta molto stretto al Pisa.

Il secondo tempo. La ripresa inizia sotto il segno del Pisa. Dopo avri attacchi il Pisa trova il gol (9′). La forma è la medesima della settimana scorsa. Cross di Benedetti da sinistra testa di Buscè che con la tempia sul secondo palo mette nell’angolino opposto: 1-0. Esplode l’Arena e la Curva Nord in particolareBuscè che esulta prorpio nel feudo del tifo nerazzurro. Il Pisa attacca, l’arbitro non fischia alcune azioni dubbie a favore del Pisa. Il pubblico rumoreggia. La Nocerina alza il baricentro. Mister Auteri inserisce a distanza di poche minuti Schetter ed Evacuo. Al 22′ su angolo di Corapi Baldan di testa impegna Sepe che blocca all’altezza della linea di porta. Il Pisa gestisce il match, la Nocerina prova a riprenderselo. la formazione di Pane sembra stanca. Ha speso molto, sporattutto nel primo tempo. Al 35′ Perez elude l’uscita del portiere e serve Tulli che calcia a botta sicura, ma Crescenzi respinge sulla linea. Un minuto più tardi ci prova ancora Buscè che dal limite sfiora il palo con un tiro al volo. La Nocerina si fa pericoloso solo su azione da corner. Pane fa fare il suo ingresso in campo prima a Fondi al posto di Tulli e poi a Rozzio in luogo di Sbraga. L’arbitro concede 6′ di recupero. Al 49′ Evacuo vede Russo N. al centro dell’area che fulmina con un sinistro Sepe e salva la panchina a mister Gaetano Auteri. Un pareggio bugiardo con un recupero che è parso ai più troppo sostanzioso.

You may also like

By