Pisa – Nocerina, la presentazione della partita e le probabili formazioni

PISA – ll Pisa vuol rimanere in quota e conquistare la sua prima vittoria stagionale in campionato davanti ai suoi tifosi. Per farlo i nerazzurri dovranno battere domani pomeriggio all’Arena (ore 15) la Nocerina.

Una sfida rognosa, contro una compagine che non è partita con ambizioni di vertice come lo scorso anno, ma che sicuramente in cuor suo ha l’ambizione di disputare un bel campionato e quindi di rendere la vita difficile alle serie candidate alla promozione. Un esempio e’ già stato alla prima giornata il pari contro il favoritissimo Perugia.

QUI PISA. I nerazzurri dal canto loro vogliono rimanere in vetta e mettere più fieno in cascina possibile in questa prima parte di stagione che ha regalato alla compagine di mister Pagliari sette punti in tre gare ed il primato in coabitazione con Benevento e Pontedera e solo un gol al passivo con una difesa tutta nuova, con il solo Rozzio (Pugliesi lo scorso anno ha giocato solo in Coppa) superstite della scorsa stagione. I meriti dunque vanno attribuiti a tecnico marchigiano, che ha già saputo amalgamare un gruppo, che a lui piace chiamare Carovana. Per la gara con i molossi il tecnico nerazzurro deve fare ancora a meno di capitan Favasuli infortunato e di Simoncini. La formazione non dovrebbe variare rispetto a quella vittoriosa a L’Aquila. Unico dubbio da sciogliere la fascia destra, dove mister Pagliari potrebbe optare per l’innesto dal primo minuto di Michael Cia in luogo di Aiman Napoli. Le riserve saranno però sciolte all’ultimo momento. Per il resto formazione confermata. Davanti a Pugliesi agiranno Pellegrini, Goldaniga, Rozzio e Kosnic. In mediana Mingazzini affiancherà Sampietro, mentre Cia o Napoli e Martella saranno impiegati sugli esterni con licenza di offendere. In attacco confermata la coppia formata da Arma e Giovinco.

QUI NOCERA. Formazione top secret in casa Nocerina, anche per i tanti acciaccati. Fino all’ultimo verranno monitorate le condizioni fisiche di le condizioni fisiche di Cremaschi e Romito. Potrebbe quindi ipotizzarsi un ritorno al 4-2-4 che in corsa potrebbe anche assomigliare molto ad in 4-3-3, per l’assenza del centrale ex Napoli Romito che potrebbe far arretrare sulla linea difensiva il rientrante dalla squalifica Hottor, provato appunto come centrale di difesa nella partitella in famiglia di ieri o comunque su la linea dei centrocampisti. Sul versante destro ci sarà da valutare la condizione fisica di Cremaschi, che difficilmente recupererà, il quale potrebbe di nuovo lasciare il posto al croato Kostadinovic come già accaduto domenica. A centrocampo l’unica novità arriverà con ogni probabilità dalle corsie esterne, infatti sembra certo l’utilizzo di Ficarrotta apparso in gran forma nel secondo tempo con il Grosseto. In avanti scalpitano Jara Martinez e Danti che saranno difficilmente utilizzati dal primo minuto ma che potranno sicuramente tornare utili a partita in corso.

Cosi in campo all’Arena (domani ore 15)

PISA (4-4-2): Pugliesi, Pellegrini, Goldaniga, Rozzio, Kosnic; Cia, Mingazzini, Sampietro, Martella; Giovinco, Arma. A disp. Provedel, Speranza, Sabato, Melis, Forte, Napoli, Bollino. All. D. Pagliari

NOCERINA (4-3-3): Esposito; Kostadinovic, De Franco, Romito, Rizza; Palma, Remedi, Hottor; Malcore, Jogan, Ficarrotta. A disp. Falcone, Sabbione, Crialese, Martinez, Danti, Tozzi, M. Evacuo. All. G Fontana

ARBITRO: Guccini di Albano Laziale (Ass. Tudisco di Catania, Ceravolo di Catanzaro)

20130921-170052.jpg

You may also like

By