Pisa non fare scherzi, la finale è ad un passo. Oggi alle 16 la sfida di ritorno col Pordenone

PISA – A Pordenone senza paura e con la consapevolezza di essere forti del 3-0 conquistato nella gara di andata. Questo pomeriggio (ore 16) al “Bottecchia” i nerazzurri si giocano nella semifinale di ritorno dei play-off, la qualificazione alla finalissima che tra sette giorni gli consentirebbe di incontrare la vincente del derby pugliese tra Foggia e Lecce in campo questa sera alle ore 20.45.

di Antonio Tognoli

Il Pisa per essere eliminato dai play-off dovrebbe uscire sconfitto con quattro gol di scarto, risultato difficile, ma nel calcio mai dire mai. Nonostante il caos societario la squadra si è dimostrata concentrata sulla gara in Friuli. E per scacciare via tutti i fantasmi lo staff tecnico ha anticipato a a venerdì. la partenza del gruppo direzione Pordenone.

QUI PISA. Mister Rino Gattuso deve fare a meno dell’infortunato Polverini, potendo disporre del gruppo al completo. Molte soluzioni dunque per il tecnico nerazzurro che potrebbe cambiare poco rispetto alla sfida di andata. Cani e Di Tacchio, ammoniti sette giorni fa all’Arena non saranno risparmiati. Davanti a Bindi però Rozzio e Lisuzzo sono in lizza per una maglia, con Golubovix e Avogadri confermati sugli esterni del pacchetto arretrato. Mannini potrebbe essere riportato sulla linea dei centrocampisti e chances di partire dal primo minuto potrebbero averle anche Ricci e Makris, con il duo Varela-Cani a guidare l’attacco.sia in caso di 4-4-2 sia in caso di un centrocampo più folto.

QUI PORDENONE. Mister Bruno Tedino recupera il forte centrale Ingegneri, ma non potrà disporre di Cattaneo (stagione finita) e dell’ex nerazzurro Luca Strizzolo che al massimo partirà dalla panchina. Davanti a Tomei ci sarà il ritorno di Ingegneri al centro della difesa al fianco di capitan Mirko Stefani, che in questa ultima settimana e’ stato oggetto del desiderio di molti club di Lega Pro. Il resto del pacchetto arretrato “a quattro” sarà completato da Boniotti e Martin sugli esterni. La zona nevralgia del campo rimarrà immutata rispetto alla gara dell’Arena con lo schieramento di Mandorlini, Pederzoli e Pasa. In attacco il tridente formato da Valente, Beltrame e Berrettoni. TIFOSI. Il Pisa nella trasferta in Friuli non sarà solo perché è previsto l’arrivo dalla Toscana di 800 supporters In un Bottecchia che al fischio d’inizio registrerà il tutto esaurito con 2.500 spettatori paganti.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI PORDENONE – PISA

PORDENONE (4-3-3): 1 Tomei; 2 Boniotti, 4 Stefani, 18 Ingegneri, 3 Martin; 10 Mandorlini, 8 Pederzoli, 5 Pasa; 19 Valente, 14 Beltrame, 11 Berrettoni. A disp. 12 De Toni, 17 Talin, 24 Cosner, 6 De Agostini, 13 Marchi, 15 Berardi, 20 Buratto, 23 Castelletto, 19 Valente, 27 Castri’. All. Bruno Tedino.

PISA (4-4-2): Bindi; 15 Golubovic, 13 Crescenzi, 4 Lisuzzo, 2 Avogadri; 16 Mannini, 14 Verna, 6 Di Tacchio, 21 Tabanelli; 10 Varela, 9 Cani. A disp. 24 Brunelli, 3 Fautario, 18 Forgacs, 20 Peralta, 8 Ricci, 7 Provenzano, 17 Makris, 22 Sanseverino, 23 Eusepi, 11 Montella, 12 Giacobbe. All. Rino Gattuso.

ARBITRO: Marco Mainardi di Bergamo

La foto sopra è di Roberto Cappello

By